MENU
il Paceco

Kamarat vs Paceco – 30° giornata – Eccellenza A – cronaca.

13/04/2015 • Campionato Eccellenza, Cronache della domenica

 

Kamarat – Paceco  0-1

“Peccato …”  si diceva dopo aver raggiunto la matematica salvezza e quindi la permanenza nella massima serie regionale da parte dei ragazzi del Presidente Marino e del Mister del miracolo Massimiliano Mazzara, “… te lo immagini se avessimo iniziato così il campionato?”. Certamente da quando c’è Mazzara i numeri non mentono: 39 punti fatti con una media punti partita di 2,05,  11 vittorie, 6 pareggi e solamente 2 sconfitte (Marsala e Mazara cioè 1^ e 2^ classificata ndr), 8^ posizione raggiunta e se vogliamo sorridere … il Paceco è arrivato a 3 punti dai play off. Ma oramai tutto è alle spalle e la Dirigenza pensa ai festeggiamenti e alla programmazione per il prossimo anno, partendo da una base (parco giocatori) niente male.

La gara giocata allo Stadio Comunale dei Salaci è stata quella classica di una formazione che, una volta raggiunto l’obbiettivo (gol di Parisi con assist di Iovino), mirava solamente a controllare il gioco senza subire, mentre sugli spalti le orecchie erano puntate su quanto avveniva sugli altri campi: a Paceco si giocava Dattilo S. G. Gemini, a Mussomeli la locale formazione incontrava l’Alcamo, tutte interessate per la lotta a non retrocedere direttamente.

Partono subito gli ospiti con un angolo di Bognanni (3°) che Pellitteri  respinge a due mani e al 17° replica dall’altro lato Mistretta su punizione di Hader. Al 23° punizione dalla sinistra di Hader per la testa di Giacalone che impatta bene ma la mira è sbagliata. Al 26° cambia la partita: dalla sinistra Iovino pennella un perfetto cross per Parisi che, appostato in area, scaglia un collo pieno al volo sul palo opposto fulminando Pellitteri. GOL. Al 35° la parata più difficile di Mistretta in quanto Giacalone dalla media distanza si aggiusta la sfera e scaglia un missile sotto la traversa che il portierone tocca e manda in angolo. Al 41° il possibile raddoppio per gli ospiti viene sprecato per un nulla in quanto Marino lancia Iovino sulla sinistra ma appena dentro l’area, a tu per tu con il guarda pali locale, si allunga la palla di quel tanto che serve a Pellitteri  a deviare la sfera.

Nel secondo tempo sono pochi i brividi e molta la noia: al 17° punizione dalla destra di Giacalone che la barriera devìa in angolo e sullo sviluppo ancora Giacalone calcia di prima intenzione costringendo Mistretta a respingere con i pugni. Al 22° Hader lascia partire un tiro – cross dai 25 metri che diventa insidioso per la parabola discendente che assume ma Mistretta dimostra ancora di essere attento , dopo un paio di passi all’indietro, con un balzo manda in angolo. Gli ultimi spunti di una gara oramai segnata sono per gli ospiti allo scadere: al 46° Lamia in contropiede allunga per D’Aguanno che entrato in area lascia partire un diagonale che però si perde alla destra di Pellitteri, e al 49° Albeggiano si gira bene, al limite dell’area avversaria, e calcia ma a fil di palo.

Kamarat: Pellitteri, Mangiapane D. (20°2t Reina S.), Canzoneri, Tinnirello, Scrudato A., Barone (11°2t Greco), Di Liberto (4°2t Li Castri), Lo Guasto, Petruzzella, Hader, Giacalone. A disposizione: Mangiapane A., Reina V., La Mattina, Scrudato V.. Allenatore: Renato Maggio

Paceco: Mistretta, Russo, Grimaldi, Agate, Baiata, Bognanni, Terranova, Lamia, Parisi (32°2t D’Aguanno), Iovino (36°2t Albeggiano), Marino (302t Perricone). Adisposizione: Agliano, Rodriquenz, Castiglione, Brusca. Allenatore: Massimiliano Mazzara.

Arbitro: Matteo Mattera di Roma 1. Assistenti: A. Calderone di Barcellona P.diG. e S. Tomaso di Messina

Rete: 26° 1t Parisi (P)

Note: ammoniti Lo Guasto per il Kamarat e Marino, Grimaldi e Terranova per i l Paceco; espulsi direttamente Giacalone (41°2t) e Scrudato (50°2t) per proteste e ingiurie per il Kamarat. Angoli 4-3 per il Kamarat.

G.R.

redazione calcio giovanile sicilia

 

Commenta!


« »

Entra nella community!