MENU
il rigore di Iovino (1) copia

Paceco 1976 vs Pro Favara – 20° giornata – Eccellenza A – cronaca.

26/01/2015 • Campionato Eccellenza, Cronache della domenica

 
Eccellenza Girone A: Paceco 1976 – Pro Favara 3-0

Il Paceco fa sul serio! Il nono risultato utile arriva con la terza vittoria di fila e con un equilibrio di squadra che Mister Mazzara sembra aver finalmente raggiunto come a fine gara dichiara ai giornalisti presenti, asserendo che “quella con il Pro Favara è stata la partita perfetta, o quasi, con l’unico neo il doppio giallo al capitano Lamia, negli ultimi minuti di gara, che gli costerà lo stop forzato ma sicuramente chi lo sostituirà farà altrettanto bene come hanno fatto finora tutti”. E in effetti quella che si è vista oggi al Mancuso di Paceco è stata una macchina perfetta rintuzzando le poche occasioni ospiti e sciorinando a tratti bel gioco facendo sembrare il Pro Favara una piccola squadra.

Dopo la respinta di Mistretta proprio all’inizio gara (2°) su tiro di Lo Coco che calcia centrale, il pallino passa ai padroni di casa per tutta la gara. Al 5° Marino crossa in area per Albeggiano che devia in tuffo dando l’illusione del gol, fuori di un soffio. Al 9° Agate spintosi in avanti calcia e il suo tiro è deviato da un avversario, la sfera giunge poi ad Albeggiano che insacca, ma il signor Figuccia di Marsala annulla per offside. Ancora un paio di azioni pacecote che vedono protagonista Albeggiano che si becca anche l’ammonizione al 19° reo di essere caduto in area in cerca del rigore. Al 20° una buona azione per gli ospiti è di Leone che però non riesce a sfruttare l’indecisione dei due difensori e trovandosi nel mezzo non riesce a deviare la sfera da due passi. Al 29° Marino passa a Lamia che calcia un bel diagonale che viene deviato di quel poco per sfiorare il palo alla sinistra di Virzì. Sull’azione d’angolo (30°) Raimondi travolge Albeggiano ed è rigore, che il signor Figuccia fa battere per ben due volte a Iovino che con sangue freddo insacca sull’angolino alla sinistra di Virzì entrambe le volte. Il Pro Favara si fa cedere al 33° con Riccobono che dopo un rinvio della difesa calcia dal limite ma a lato e subito dopo gli risponde Terranova (34°) che riceve da Marino e spara un diagonale alla destra di Virzì, però a lato. Al 41° il raddoppio pacecoto vede protagonista Terranova che dalla destra crossa per l’accorrente Lamia che in mezza rovesciata la piazza proprio sul lato opposto facendo GOL.

Il secondo tempo ricalca il precedente e i padroni di casa si spingono ancora in avanti più volte lasciando veramente poche occasioni agli ospiti. Al 4° Marino ci prova e Virzì gli respinge in angolo la sfera, dopo varie ribattute ci prova dalla distanza Baiata, ma alto. Al 14° angolo di Riccobono, colpo di testa di Lo Coco, fuori di un soffio. Al 18° Iovino riceve a centrocampo e avanza di qualche metro poi lascia partire un fendente che va a fil di palo, sul rilancio del portiere prende palla Bognanni e tenta il colpaccio calciando dalla distanza un pallonetto visto che Virzì si trovava fuori dai pali, a lato di poco. Al 20° punizione centrale di Cordaro, sulla mischia rimane a terra Leone reclamando vanamente il penalty. Al 24° punizione di Marino (praticamente un angolo corto), si inserisce a tempo Lamia che devia in GOL siglando la doppietta personale. Al 27° Baiata interviene male su Cordaro lanciato in area e l’arbitro assegna il rigore. Lo Coco contro Mistretta e il portierone si supera parando il penalty (il secondo consecutivo dopo quello con la Parmonval). Al 44° Raimondi ha sui piedi la palla per siglare quanto meno la rete della bandiera ma il suo tiro risulta fiacco e Mistretta deve solo raccogliere la sfera.

Paceco 1976: Mistretta, Russo, Grimaldi, Agate, Baiata, Bognanni, Terranova (38°2t D’Aguanno), Lamia, Albeggiano (30° 2t Perricone), Iovino, Marino (32° 2t Parisi). A disposizione: Agliano, Bellomo, La Commare Brusca. Allenatore: Massimiliano Mazzara

Pro Favara: Virzì, Costanza, Riccobono, Ballacchino, Romeo, Raimondi, Leone, Cusumano, Cordaro, Lo Coco, Fanara. A disposizione: Rizzuto, Grova, Cusumano, Cambiano, Lauria, Luparello, Monaco. Allenatore: Gaetano Longo

Arbitro: Giovanni Figuccia di Marsala. Assistenti: N. Parrinello di Marsala e F. Bentivegna di Agrigento

Reti: 30° 1t Iovino su rigore (P), 41° 1t e 24° 2t Lamia (P)

Note: ammoniti Baiata, Lamia, Albeggiano e Marino per il Paceco e Riccobono per il Pro Favara. Espulso al 42° 2t Lamia per doppio giallo. Calci d’angolo 8-5 per il Paceco

R.G.

redazione calcio giovanile sicilia

 

Commenta!


« »

Entra nella community!