MENU
Paceco copia

Paceco vs Serradifalco – 13° giornata – Eccellenza A – cronaca.

30/11/2014 • Campionato Eccellenza, Cronache della domenica

 

Continua la cura Mazzara: scavalcato il Serradifalco.

Secondo scontro diretto e seconda vittoria consecutiva, il “medico” Mazzara sta curando bene i rosso argento del presidente Marino con due vittorie che danno morale alla compagine e fanno respirare un’aria migliore sempre però con l’occhio rivolto alla classifica che diventa sempre più corta (praticamente quasi tutte le squadre nell’arco di 15 punti).

Si vede subito che il Paceco di Mister Mazzara è voglioso di far suo lo scontro diretto contro i falchetti di Mister Caramanna e già al 2° Iovino pesca Mimmo Marino in area ma il suo tiro viene deviato. Al 5° Grupposo riceve e calcia pronto, traversa. All’11° angolo di Iovino, testa di Agate, salva Ammendola; ancora angolo di Iovino e questa volta si inserisce di testa Terranova piazzando la palla alla destra di Ammendola, siamo al 12°. GOL. Continua l’arrembaggio il Paceco volto a chiudere l’incontro anzitempo e al 14° un “quasi gol” di D’aguanno sul cui tiro “santo” Ammendola compie il miracolo salvandosi in angolo, ma pochi secondi prima era stato Alessi a togliere la palla proprio sulla linea di porta. Al 17° punizione dal limite centrale di Iovino, respinge con i pugni Ammendola. Al 19° il primo vero tiro dei falchetti su punizione di Firingeli che costringe Mistretta in volo plastico a rifugiarsi in angolo. Al 34° angolo per gli ospiti, colpo di testa in mischia e Terranova appostato sul palo respinge salvando la rete. Al 39° Geraci riceve e calcia dalla distanza, alto sulla traversa. Al 41° lo stesso capitano azzurro, già ammonito, commette l’ingenuità di agganciare D’Aguanno e l’arbitro, Madonia di Palermo, lo manda sotto la doccia.

Secondo tempo, vento di scirocco a favore e un uomo in più, sembrerebbe facile per i pacecoti ma i falchetti si difendono con orgoglio cercando qualche ripartenza senza peraltro impensierire più Mistretta. Al 5° Lamia calcia prontamente, fuori di poco. Al 10° Iovino crossa in area per la testa di Terranova, a lato. Al 13° angolo di Iovino, interviene Agate deviando la sfera, para a terra Ammendola. Al 23° scambio Mimmo Marino – Terranova e quest’ultimo calcia un diagonale, fuori alla destra di Ammendola. Al 28° sembra fatta, D’Aguanno riceve in area  e calcia un fendente che sbatte sul palo, ritorna in campo ma la difesa è più lesta a liberare. Al 49°, in pieno recupero, ripartenza di Michele Marino che passa a Lamia il cui tiro si insacca facendo gioire l‘intera tifoseria.

PACECO: Mistretta, Rodriquenz, Grimaldi (22°2t Castiglione), Agate, Baiata, Marino D., Terranova (34°2t Perricone), Lamia, Grupposo (40°2t Marino M.), Iovino, D’Aguanno. A disposizione: Grimaudo, Manuguerra, Giuffrè, Giurlanda. Allenatore: Massimiliano Mazzara

SERRADIFALCO: Ammendola, Alessi, Guarnotta, Agnello (40°2t Haba), Di Bella, Firingeli, Geraci, De Mare (11°2t Accardi), Avarello (37°2t Maiara), Sciacca, Tuttolomondo. A disposizione: Buscemi, Pera, Cordaro, Sane. Allenatore: Salvatore Caramanna

Arbitro: Dario Madonia di Palermo; Assistenti: G.R. Dioretico e R. Cracchiolo di Palermo

Reti: 12° 1t Terranova (P), 49° 2t Lamia (P)

Note: Ammoniti Lamia per il Paceco e Geraci per il Serradifalco. Espulso Gerraci per doppia ammonizione.

G.R.

azione sotto porta dei falchetti

Commenta!


« »

Entra nella community!