MENU
a

Junior Vittoria vs Real Gela – 8° giornata – Giovanissimi Regionali – cronaca.

09/11/2014 • Cronache della domenica

 

Junior Vittoria – Real Gela 1-4

Scoglitti 9 Novembre 2014

 L’ ottava gara di andata del campionato Regionale categoria “Giovanissimi” vede il successo esterno del Real Gela, corsaro e cinico ai danni di uno Junior oggi sciupone.

 I padroni di casa (4-2-4) rispondono con Benenati in porta, Di Blasi, Licata (dal 21’ST Carbonaro), Morales e Cavaliere, Giudice, Rizza (dal 14’ST Nicosia), Pagano (dal 6’ST Marino), Zenzaro (dal 32’ST Calogero), Gulino, Gravina.

Allenatore Gaspare Violante;

 Gli ospiti si schierano con Pizzardi tra i pali, 2Sanzo, 3Manichino, 5Palmeri, 6Nicastro, 4Mauro (dal 34’ST Zarbo), 8Lentini (27’ST Cernigliaro), 10Ferrigno (dal 4’ST Alma), 7Biccini (dal 25’ST Scicolone), 9Tuccio (dall’ 8’ST Azzolina), 11D’Anca.

Allenatore Peppe Di Natale

 Arbitra l’incontro il sig. Lombardo della sez. di Caltanissetta.

 Le reti: Al 21’ PT Biccini (Real Gela) - Al 7’ ST Biccini (Real Gela) - Al 16’ ST D’Anca (Real Gela)-  Al 19’ ST Azzolina (Real Gela) - Al 36’ ST Gravina (Junior Vittoria)

 La cronaca: la prima conclusione della partita è di Zenzaro al 1’ che raccoglie un rinvio dal limite ma alza la mira, al 3’ risponde pericolosamente il Real Gela con Ferrigno che tira in diagonale ma sbaglia il bersaglio.

Al 6’ Gulino vicino la linea di fondo si libera, con un gioco di prestigio, del suo marcatore, tira sul primo palo, ma l’attento Pizzardi manda in corner.

Al 13’ sugli sviluppi di un corner, è Rizza che ci prova da lontano, ma il tiro va alto sopra la traversa. Spinge lo Junior e in questa fase la squadra vittoriese gioca bene la palla, e al 18’ Zenzaro scappa in area saltanto Manichino e viene atterrato : rigore. Sul dischetto va Licata, il terrzino spara alto e il risultato resta inchiodato sullo 0 a 0. Nel calcio vale sempre la regola del gol sbagliato-gol subito, infatti tre minuti più tardi il Real Gela va in vantaggio con Biccini che beffa con un tocco Benenati in uscita.

Al 29’ Gulino con un tiro a giro prova a cercare l’angolo sul secondo palo ma la palla esce davvero di poco.

Il secondo tempo inizia con l’ inerzia vittoriese che prova a raggiungere il pari. Nei primi cinque minuti la squadra di Violante confeziona almeno tre nitide palle-gol; al 1’ Zenzaro a porta vuota colpisce il palo, e in tapin Pagano non la spinge in rete, al 2’ magnifico filtrante di Rizza per Gulino che tira ritardando un pò la conclusione facendosi ribattere il tiro dal recupero di Palmieri, che salva in extremis la propria porta. Al 5’, sugli sviluppi di un corner, Giudice ci prova dalla distanza ma la palla va fuori sopra la traversa; ancora una volta la legge del calcio trova l’ennesima conferma, su un cacio d’angolo Biccini, nel cuore dell’area vittoriese, impatta di testa senza che Benenati, sulla traittoria del tiro, riesca ad impedire il raddoppio. Tre tiri e due gol per il Real Gela che si dimostra squadra cinica e concreta e che riesce a capitalizzare le occasioni avute fin qui. Lo Junior adesso accusa il colpo e da questo momento in poi perde sicurezza e lucidità uscendo pian piano dalla partita, di contro il Real Gela capisce che può affondare il colpo, come al 16’ quando, una palla apparentemente innocua, diventa preda di D’Anca che si infila centralmente tra il difensore vittoriese e il portiere trovandosi davanti alla porta sguarnita l’occasione ghiotta per realizzare il terzo gol.

Lo Junior sembra sciogliersi e al 19’ Biccini sulla fascia mette al centro per l’accorrente Azzolina che pur non impattando benissimo fa rotolare la palla lentamente in fondo alla rete per il 4 a 0 facendo esplodere per l’ennesiva volta di gioa, il numeroso pubblico gelese arrivato al comunale di Scoglitti.

Al 24’ Giudice lancia in verticale Gulino che tira in diagonale ma Pizzardi in uscita respinge bene. Non c’è proprio niente da fare, la porta gelese sembra davvero stregata, non succede quasi più niente fino alla fine della partita con il Real Gela che controlla il risultato e lo Junior che non ha più la forza fisica e mentale per provare a raddrizzare la partita.

In pieno recupero è Gravina, su calcio di punizione, a realizzare il gol della bandiera che sancisce il risultato finale di 1-4 per gli ospiti che allungano in classifica confermandosi la capolista del girone F.

Partita che dal risultato numerico sembrerebbe essere stata dominata dai gelesi, ma che ha avuto una strana storia, il Real Gela è riuscito a realzzare al massimo le occasioni capitate e lo Junior, sprecone sotto porta, è stato impreciso e precipitoso. I gelesi si sono dimostrati compagine solida e spietata, messa bene in campo e ha avuto quel pizzico di fortuna in più nei momenti chiave del match, fortuna e precisione che invece è mancata ai ragazzi di Violante.

F.L

redazione calcio giovanile sicilia

===============

Commenta!


« »

Entra nella community!