MENU
il rigore di Bono (1) copia

Mazara Calcio vs Paceco 1976 – 7° giornata Eccellenza A – cronaca.

20/10/2014 • Cronache della domenica

 

Mazara Calcio – Paceco 1976   2-0

Sconfitti i pacecoti ma in credito con la fortuna.

 Sicuramente la partita giocata al Mariano Di Dia di Strasatti ha visto un bel Paceco con delle belle giocate essenzialmente nella prima frazione di gara che avrebbe meritato miglior fortuna se l’estremo difensore canarino, Iacono, sul risultato ancora di 0-0 non avesse tolto letteralmente dalla porta una palla oramai dentro e non avesse effettuato almeno un paio di parate importanti che avrebbero cambiato il volto della stessa gara e se all’11° del s.t. non fosse stato espulso Baiata prima e al 36° del s.t. Perricone poi. Ovviamente le partite non si giocano con i “se” e la carenza di un uomo che metta la palla dentro si fa sentire sempre più.

Iniziano bene gli ospiti pacecoti con M. Marino che al 2° arrivato al limite dell’area canarina passa indietro per Grimaldi che crossa, raccoglie di testa Terranova ma para facile Iacono. Un minuto dopo è Mimmo Marino che opera un gran tiro dal limite che impegna ancora Iacono in una difficile parata, poi libera la difesa. La risposta dei ragazzi di Mister Terranova è con una punizione dal limite sinistro di Bono smanacciata in angolo da Mistretta, e si rivelerà essere l’unica “parata” dell’estremo difensore pacecoto di tutto il primo tempo. Al 12° sono ancora gli ospiti pericolosi e questa volta con Iovino  che dopo essersi liberato del difensore lascia partire un missile che costringe Iacono a rifugiarsi, con i pugni, in angolo. Al 22° Marino M. appoggia una sua punizione dal limite destro all’accorrente Agate che però calcia alto. Ultima azione del primo tempo da segnalare è al 41° quando Baiata lancia Lamia che entrato in area dalla sinistra dà una rasoiata che lambisce il palo opposto.

Rientrano dagli spogliatoi più spigliati i padroni di casa e al 4° Bono, dopo alcuni passaggi tutti di prima, lascia partire un diagonale che va a lato di poco alla destra di Mistretta. Al 5° è Ciccio Erbini che impegna Mistretta, para il portiere ospite. Continua la percussione dei canarini per alcuni minuti ma che sortisce solamente con un angolo. Al 10° Baiata apre per M. Marino che mette in mezzo per Terranova ma il suo tiro è diretto fuori. All’11° espulso Baiata, rosso diretto per aver scalciato un avversario a terra per cui Lo Bue si vede costretto a ridisegnare la squadra che aveva ben figurato fino a quel momento. Al 15° l’azione che poteva dare la svolta alla gara: su azione d’angolo per i pacecoti la sfera sta per entrare in rete ma Iacono la  toglie letteralmente da dentro allungando la mano e poi la difesa con affanno libera e lancia il contropiede che vede Erbini presentarsi davanti a Mistretta ma il portiere gli respinge il tiro. Al 17° Iovino fa gridare al gol ed esultare l’intera panchina ospite, ma la sua punizione lambisce il palo e fa muovere la rete esterna. Al 20° il gol di Erbini; sfortunati nell’azione i pacecoti, in quanto il cross arriva dalla destra e Agate liscia il rinvio lasciando la palla all’attaccante che da due passi trafigge Mistretta. Al 23° Impeduglia riceve e arrivato in area prova a piazzare il suo tiro, ma va a lato. Al 36° l’altra azione che porta al raddoppio: Palla che arriva in area, Perricone contrasta l’avversario che cade e l’arbitro ravvisa l’estrema punizione. Espulso il difensore e rigore (con proteste degli ospiti) che batte Bono e fa gol. Con due uomini in meno il Paceco non si arrende e anzi al 39° ci sarebbe l’occasione di dimezzare lo svantaggio in quanto una punizione di Marino D. viene toccata con le mani da un difensore canarino ma non viene rilevato dall’arbitro e tra le proteste sfuma l’azione. Ultima azione degna di nota è al 42° con Erbini che lancia Rossella che calcia di prima intenzione ma Mistretta gli nega il gol.

Mazara Calcio: Iacono, Alagna (34°2t Fodda), Marino, Fontana, Lombardo, Pirrone, Armato (6°2t Rossella), Accetta, Erbini, Bono (43°2t Siragusa), Impeduglia. A disposizione: Ingrassia, Milazzo, Falsone, Calandrino. Allenatore: N. Terranova

 Paceco 1976: Mistretta, Grimaldi, Castiglione, Baiata, Agate (28°2t Lo Bue), Perricone, Iovino, Lamia, Terranova (28°2t Manuguerra), Marino D., Marino M. (12°2t La Commare). A disposizione: Grimaudo, Rodriquenz, Giurlanda, Bellomo. Allenatore: C. Lo Bue

 Arbitro: Ignazio Crescenti di TP; Assistenti: F. Bentivegna di AG e G. Cassarà di TP

 Reti: 20°2t Erbini (M), 36°2t Boni su rigore (M).

 Note: Ammoniti Marino e Rossella per il Mazara e Grimaldi, Baiata, Perricone per i Paceco. Espulsi Baiata(rosso diretto) e Perricone (doppio giallo) per il Paceco.

Giacomo Rodriquenz

redazione calcio giovanile sicilia

==================

Commenta!


« »

Entra nella community!