MENU
_DSC0254

Pantanelli vs Junior Vittoria – 5° giornata Giovanissimi Regionali – cronaca

19/10/2014 • Cronache della domenica

 

Pantanelli Sport – Junior Vittoria 2 – 2 Pantanelli vs Junior Vittoria – 5° giornata Giovanissimi Regionali – cronaca

Siracusa 19 Ottobre 2014

 Il big match tra le due capoliste del campionato Regionale categoria “Giovanissimi” del girone “F” finisce con il giusto risultato di parità di 2 a 2.

 La Pantanelli Sport si schiera con il 4-3-3 con Pappalardo tra i pali, Bianchini, Barone, Di Marco, Busà la linea di difesa, Barcio (dal 1’ST Greco), Pandolfo e Morale (dal 7’ST Bottaro) i centrocampist, in attacco Covato, Lo Iacono e Miranda.

Allenatore Luciano Aloschi.

 Lo Junior Vittoria si schiera con il 4-3-3 con Benenati in porta, la linea difensiva Di Blasi (dal 1’ST Carbonaro), Licata, Morales e Cavaliere; i centrocampisti Scollo (dal 1’ST Nicosia) Giudice e Pagano, in attacco Zenzaro, Marino (dal 10’ST Savarese), e Gulino.

Allenatore Gaspare Violante;

 Arbitra l’incontro il sig. Cortese di Siracusa.

 La reti: Miranda (P) al 34’ PT Covato (P) al 10’ ST Giudice (JV) al 26’ ST Gulino (JV) al 33’ ST

 Pari e patta tra le due capoliste del girone “F” che hanno giocato la partita su un sostanziale equilibrio. Sono stati i momenti e gli episodi a determinare il risultato una volta a favore di una squadra una volte a favore dell’altra.

La cronaca:

La prima conclusione della partita è di Morales che su calcio di punizione al 1’ minuto manda alto sulla traversa.

Risponde la Pantanelli tra il 2’ e il 3’ minuto con due conclusioni verso la porta di Benenati; la prima con il tiro di Pandolfo sull’esterno della rete, la seconda con Covato che tira dalla distanza scheggiando la parte alta della traversa. La partita è combattuta, gli aretusei sembrano aver un migliore approccio della partita, sembrano più determinati e vogliosi di vincere; lo Junior sembra invece contratto, quasi nervoso e non riesce a giocare come è solito fare, sicuramente anche per merito degli avversari che arrivano sempre prima dei vittoriesi sulla palla.

Al 14’ Zenzaro riprende una respinta della difesa siracusana tira in porta ma Pappalardo in uscita para.

Al 27’, dopo una fase di stallo a centrocampo, la Pantanelli ha una buona occasione in contropiede per portarsi in vantaggio, ma il tiro in diagonale di Covato viene parato in tuffo da Benenati che neutralizza in angolo il velenoso tiro indirizzato all’angolino basso.

Al 30’ è lo Junior Vittoria ad avere l’occasione del vantaggio, su assist di Zenzaro Gulino si trova a tu per tu davanti al portiere Pappalardo che in uscita è bravissimo a neutralizzare la conclusione del bomber vittoriese.

Al 33’ un rinvio di Di Blasi viene addomesticato al limite d’area da Zenzaro che di sinistro tira sfiorando il gol.

Al 34’ il vantaggio della Pantanelli; Barcio commette una irregolarità a centrocampo spingendo e sbilanciando Morales che stava saltando di testa, l’arbitro non vede il netto fallo, fa correre e Miranda trafigge l’incolpevole Benenati. Vantaggio degli aretusei tra le proteste dei vittoriesi ma il gol viene convalidato dall’arbitro siracusano Cortese. Al 35’ su ennesimo fallo su Gulino, l’attacante vittoriese viene ammonito reo di aver detto all’arbitro che era l’ennesimo fallo che subiva da dietro.

Si va negli spogliatoi con il vantaggio dei padroni di casa.

Nel secondo tempo Violante mette forze fresche in campo e soprattutto centimetri e fisicità inserendo Nicosia per Scollo.

All’8’ Licata batte un calcio di punizione dalla distanza che sorvola la traversa mettendo i brividi a Pappalardo.

Al 9’ è Morales che su calcio di punizione impegna Pappalardo, lo Junior è scoperto, sugli sviluppi del calcio di punizione la palla finisce centralmente ad un giocatore dello Junior che sbaglia l’appoggio e fa partire il contropiede della Pantanelli e per Covato appostato sul secondo palo, è un gioco da ragazzi spingere in porta il pallone. Il raddoppio fa letteralmente esplodere di gioa i sostenitori di casa. Nuova protesta dello Junior per il gol viziato da un fuorigioco di Covato che solo il sig. Cortese di Siracusa non vede: 2 a 0 e Pantanelli che in dieci minuti mette a segno due gol ad una difesa che fino ad allora era inviolata.

L’uno due della Pantanelli stenderebbe qualsiasi avversario ma non lo Junior che da questo momento in poi inizia a giocare con rabbia e determinazione, come una tigre ferita.

Al 20 è Licata, con una azione personale a metà campo, a dare la carica ai suoi, il terzino prende campo sulla mediana, fa quaranta metri in progressione sulla fascia senza che nessuno riesca a fermarlo, crossa in area per l’accorrente Gulino che al momento del tiro non impatta bene sottoporta il pallone dell’ 1 a 2.

Ma il gol è ormai nell’aria: al 26’ Morales (il migliore in campo con una prova strepitosa e imponente), batte un calcio di punizione che Pappalardo respinge sui piedi di Giudice che realizza il gol che di fatto riapre la partita.

Spinge forte adesso lo Junior mettendo alle corde la Pantanelli a cui il gol ha fatto venire la paura di poter buttar via una partita che sembrava vinta.

Al 33’ su ennesima incursione sulla fascia sinistra, viene fischiato un fallo a favore dei vittoriesi. Si incarica della battuta il solito Licata che mette una palla tesa e a mezza altezza in area su cui intervengono Pagano prima e Gulino poi che realizza il gol del meritatissimo pareggio. Dalle tribune i supporters ospiti(davvero numerosi) si fanno sentire in un abbraccio simbolico a tutta la squadra che esulta per aver raggiunto il pari in soli sette minuti.

Gulino, l’autore del pareggio, si toglie la maglia per esultare dimenticando che era stato ammonito nel primo tempo; il direttore di gara gli mostra il secondo giallo e l’attaccante raggiunge anzitempo gli spogliatoi facendo restare lo Junior in dieci.

L’arbitro concede quattro minuti di recupero; al 3’ minuto Miranda tira dal limite in diagonale e Benenati para bene a terra, sugli sviluppi è lo Junior che sfiora addirittura il gol della vittoria, sventata dall’ottimo Pappalardo che in scivolata di piede anticipa Giudice lanciato in porta.

Finisce pari dunque una partita che la Pantanelli stava conducendo per 2 a 0 e forse troppo presto si è convinta di poter gestire come voleva (moltissime le perdite di tempo dei giocatori siracusani nei rinvii, nelle rimesse laterali e nelle riprese di gioco).

Ma lo Junior di oggi, pur non giocando benissimo non è mai stato domo, ci ha messo cuore, e quando giochi con la convinzione e la voglia di riacciuffare la partita, alla fine la rimetti a posto, perchè quando si gioca con il cuore la partita non la perdi mai.

F.L.

redazione calcio giovanile sicilia

pantanelli j. vittoria giov reg

=========================

Commenta!


« »

Entra nella community!