MENU

Coppa Italia 16imi di finale: Pol.Paceco 1976 – Marsala 1912 0-0 (1-3 dopo i rigori).

31/08/2014 • Cronache della domenica

 

Avanti il Marsala di Sandri, cadono sui calci piazzati i ragazzi di Lo Bue.

Una gara che per certi versi ricalcava l’incontro di andata della scorsa settimana con la corazzata Marsala in cerca del successo pieno sulla matricola Pacecota che dal canto suo non ci stava a fare la vittima sacrificale e vendeva la pelle caramente fino ai calci di rigore (non si giocavano i supplementari in questa fase), rispondendo azione su azione e occasione su occasione agli ospiti che anche questa volta si sono ritrovati al 42° del primo tempo con un uomo in meno in quanto Pirrotta raggiungeva anzitempo gli spogliatoi per una doppia ammonizione. Come dire, ai punti ha vinto la formazione che magari ha osato di più.

Nella prima frazione di gara, soprattutto nella parte iniziale sono poche le azioni degne di nota con qualche fiammata dall’una e dall’altra parte. Al 7° la prima azione manovrata in velocità è per i padroni di casa con Iovino che passa a Terranova che da a Sorrentino il quale viene atterrato pria di toccare la palla ma l’arbitro, il signor Virgilio di Trapani, lascia proseguire. Al 11°azione sul fondo degli ospiti con Sammartano che crossa in area e la sfera dopo un paio di tentativi viene respinta dalla difesa. Ancora gli ospiti al 12° con una punizione di Giardina dalla sinistra respinta da Mistretta. Al 13° risponde in contropiede il Paceco con Iovino che lancia Sorrentino che entra in area e lascia partire un diagonale, para a terra Ilario. Passano i minuti e bisogna arrivare al 25° per vedere Liuzza che ci prova dalla distanza, da dimenticare la conclusione. Al 33° la prima vera occasione per segnare è data da Giardina con una punizione dalla sinistra, si inserisce Maltese con un colpo di testa ravvicinato che impegna seriamente Mistretta. Due minuti più avanti è invece Iovino che direttamente su punizione impegna il portiere ospite.

Nel secondo tempo dopo un paio di punizioni senza esito, al 6° Marino para Ilario e al 9° Giardina respinge la difesa, arriviamo al 13° con una punizione sempre dalla sinistra e sempre di Iovino che fa gridare al gol ma Ilario acrobaticamente si rifugia in angolo. Al 17° è questa volta Messina ad esaltare i riflessi del portiere di casa Mistretta quando si vede respingere da pochi passi un colpo di testa proveniente da una punizione di Giardina. Un minuto dopo è invece la volta di Lamia, subito dopo un cambio di fronte, a calciare dalla sinistra una parabola che stava per beffare Ilario ma che con un colpo di reni magistrale mandava la sfera in angolo. Al 25° occasione d’oro per il Marsala quando, su assist di Messina, Sammartano a due passi dall’area piccola centrava la traversa. Ultima azione degna di nota al 27° è per il pacecoto Di Vita che di testa schiacciava troppo da pochi passi mandando fuori un cross di Iovino. Si arriva così direttamente ai rigori (non sono previsti i tempi supplementari) dove i ragazzi di Mister Sandri sono stati più lucidi infilandone 3 e subendone 1. Il Marsala passa agli ottavi.

PACECO: Mistretta, Baiata, Grimaldi, Marino (18°2t La Commare), Agate, Perricone, Iovino, Lamia, Sorrentino (1°2t Di Vita), Giuffrè (12°2t Giurlanda). A disposizione: Lucido, Bellomo, Rodriquenz, Lo Bue. Allenatore: Salvo/Lo Bue

MARSALA: Ilario, Genesio, Blunda, Giardina (39°2t Fina), Maltese (42°2t Albegiano), Lo Piccolo, Lanzetta (32°2t Maggio), Liuzza, Messina, Pirrotta, Sammartano. A disposizione: Pompignano, Lombardo, Mento, Parrinello. Allenatore: A. Sandri

Arbitro: Daniele Virgilio della sezione di Trapani. Assistenti: Aiuto e Danese della sez. di TP

Note: Ammoniti Iovino e Giuffrè per il Paceco, Maltese, Liuzza e Pirrotta per il Marsala. Espulso Pirrotta al 42° del 1°t per doppia ammonizione.

Rigori: a segno Lamia per il Paceco e Genesio, Fina e Albegiano per il Marsala.

Giacomo Rodriquenz

calcio giovanile sicilia

=========================

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »