MENU
foto 1 copia

Risultato ad occhiali per la matricola Paceco.

25/08/2014 • Cronache della domenica

 

Risultato ad occhiali per la matricola Paceco.

Marsala: Ilario, Genesio, Sammartano, Giardina, Lombardo, Lo Piccolo, De Vita, Messina(35°2t Albegiano), Fina(27°2t Mento), Pirrotta. A disposizione: De Bartoli, Parrinello, Liuzza, Di Giovanni, Lanzetta. Allenatore: A. Sandri

Paceco: Mistretta, Baiata, Grimaldi, Giurlanda(16°2t La Commare), Agate, Perricone, Iovino, Lamia, Sorrentino(30°2t Bellomo), Terranova, Giuffrè(41°2t Poma). A disposizione: Lucido, Savona, Rodriquenz, Lo Bue. Allenatore: Salvo/Lo Bue

Arbitro:Ignazio Crescenti della sezione di Trapani. 1° ass. Vesco (TP), 2° ass. Bentivegna (AG).

Note: Ammoniti Sammartano,Genesio e De Vita (espulso per doppia ammonizione) per il Marsala, Baiata, Giurlanda e Agate per il Paceco. Angoli 6 – 2 per il Marsala. 

Parte col piede giusto la formazione del duo Salvo/Lo Bue che al “Nino Lombardo Angotta” impatta 0-0 con la corazzata Marsala di mister Sandri dai più ritenuta, assieme alla Parmonval, la formazione candidata alla vittoria finale del campionato di Eccellenza che è a divenire. In verità la formazione pacecota ha avuto la possibilità di giocare sin dal 38° del primo tempo con un uomo in più in quanto De Vita del Marsala è stato espulso per doppia ammonizione, ma non è riuscita a piazzare la zampata vincente nell’occasione più ghiotta che è passata per i piedi di Iovino al 18° del secondo tempo quando entrato in area e liberatosi del diretto avversario scarta il portiere lilibetano Ilario in uscita ma la sfera, che stava rotolando in rete, veniva scaraventata fuori in un contrasto quando si trovava quasi sulla linea di porta. E’ pure vero che il Marsala quasi alla fine della prima frazione di gara (42°) coglie il palo alla sinistra di Mistretta su una punizione dal limite battuta da Giardina.

La gara: dopo i primi minuti iniziali in cui le due formazioni si studiano, al 7° la prima bordata è proprio degli ospiti che battono una punizione dal limite sinistro con Iovino ma la sfera va alta sulla destra di Ilario. Al 12° Convitto entra in area dalla destra e mette in mezzo, ma Mistretta, attento, smanaccia allontanando. Al 14° punizione dalla ¾ di Perricone per la testa di Sorrentino, a lato. Al 16° angolo per i padroni di casa, si inserisce Pirrotta che in scivolata calcia ma la palla va di poco alta sulla traversa. Al 26° Perricone si rifugia in angolo sbrogliando una situazione che stava per complicarsi per il Paceco, sullo sviluppo nulla di fatto. Dopo una punizione centrale del capitano Fina al 28° che va alta, al 30° angolo per i rosso argento pacecoti, batte Iovino e allontana la difesa di casa ma sulla ribattuta la palla giunge a Sorrentino che colpisce di testa e sfiora il palo, ma il tutto veniva vanificato per un dubbio off side. Dopo la punizione di Giardina che porta al palo, 42°, l’arbitro, il signor Ignazio Crescenti della sezione di Trapani, manda tutti nello spogliatoio. Nella seconda frazione di gara, dopo due tiri senza nessuna pretesa, uno di Convitto dalla distanza al 7° e la risposta di Lamia all’11° anch’esso da lontano, si arriva alla clamorosa occasione ospite ad opera di Iovino al 18°. Il Marsala, nonostante l’inferiorità numerica, continua a ribattere i colpi ospiti e al 20° Messina lascia partire un tiro improvviso ma la sfera è diretta fuori lontana dai pali difesi da Mistretta. Due altri episodi da segnalare sono ancora per il Marsala al 25° con la punizione di Fina dal limite dx e al 32° con Genesio che arriva fino in fondo al campo nei pressi della bandierina sinistra e crossa in area, la parabola fa si che colpisce la traversa in caduta e poi nulla di fatto. Sono 5 i minuti di recupero che assegna l’arbitro per le vari sostituzioni e interruzioni, poi tutti sotto la doccia. Il ritorno è previsto per domenica 31 alle 16.00.

Giacomo Rodriquenz

redazione calcio giovanile sicilia

============================

Commenta!


« »

Entra nella community!