MENU
P_2_1_HomePage_SGS_it_Item1_upiImage1_it

Under 15 Femminile: stage a Norcia per Calcio Più

16/07/2014 • Calcio Femminile, News

 

Domenica, a Norcia, ha preso il via Calcio Più, lo stage dedicato alle giovani calciatrici della categoria U.15 Femminile. Organizzato dal Settore Giovanile e Scolastico della FIGC, coinvolge 36 ragazze provenienti da 13 regioni italiane e altrettante rappresentative regionali, da cui le stesse sono state selezionate. L’occhio è quello del tecnico della Nazionale Femminile U.17, Enrico Sbardella, responsabile tecnico dello stage che segue ormai dal 2006/2007, anno in cui viene avviato il progetto.

Oltre all’opportunità di selezionare ragazze per la formazione della futura nazionale U.17 Femminile, lo stage ha come obiettivo principale quello di dare alle ragazze il maggior numero di informazioni sui diversi ambiti che normalmente fanno parte della vita di uno sportivo.

Non mancheranno, infatti, momenti di confronto: con i genitori delle ragazze, per affrontare con loro e ascoltare da loro, tutte le problematiche, fisiche e psicologiche, derivanti dall’impegno agonistico; con il medico, per affrontare tematiche dedicate alla tutela della salute e alla cura dell’alimentazione; con l’arbitro, per approfondire la conoscenza del regolamento di gioco e porre alla base dei comportamenti in campo, e non solo, il Fair Play. Ci saranno incontri con ambasciatori e ambasciatrici del calcio giovanile, per riportare, attraverso incontri ad hoc, esperienze che possono essere utili ad affrontare situazioni tipiche della vita sportiva; incontri con Giancarlo De Sisti, Katia Serra (in rappresentanza dell’A.I.C. – Associazione Italiana Calciatori), Milena Bertolini (A.I.A.C. – Associazione Italiana Allenatori di Calcio) e Manuela Giugliano, giovane calciatrice che, nella seppur breve carriera, ha già conquistato la medaglia di bronzo nel campionato mondiale ed europeo della categoria U.17.

Nel corso di questa settimana le ragazze avranno anche l’opportunità di affrontare altri aspetti, come ad esempio la gestione delle emozioni, grazie al supporto offerto da uno staff composto da alcune Psicologhe dello Sport che collaborano nel territorio con i rispettivi coordinatori regionali del Settore Giovanile e Scolastico.

Ad aprire lo stage, l’incontro con Giuseppe Capua ed Erio Rosati, rispettivamente presidente e componente della commissione nazionale Antidoping, durante il quale sono stati coinvolti i genitori delle ragazze.

All’interno dello stage formativo, anche quest’anno,  sono previsti altri due livelli di formazione: uno dedicato ai genitori in cui, oltre a presentare le attività nelle quali saranno coinvolte le ragazze, si concretizza l’occasione per dare ai genitori utili informazioni sulle norme e sulle relazioni che regolano l’attività giovanile femminile.

Nella parte finale della settimana è previsto anche uno stage dedicato ai tecnici dei Centri per lo Sviluppo del Calcio Femminile avviati in Italia e ai selezionatori delle rappresentative regionali Under 15, con cui verranno approfonditi argomenti di carattere tecnico utili per lo sviluppo dell’attività femminile. Si parlerà anche del progetto legato alle giovani calciatrici di questa categoria, grazie al quale si forma la base il cui vertice diventa la nazionale U.17, in gran parte formata dalle ragazze provenienti da quella fondamentale esperienza.

Questo sabato si chiude la settimana di incontri di Calcio Più, un rompete le righe che per le ragazze significa estate e agognate vacanze.

fonte e foto: Figc

 

Commenta!


« »

Entra nella community!