MENU
_DSC0259

Genitori, stavolta la beffa è doppia!

22/05/2014 • Da non perdere

 

Dopo tanti buoni propositi dimostrati in diversi campi della Sicilia, la settimana scorsa un gruppo di “tifosi” locali, sono riusciti ad accedere, a partita appena conclusa, tramite un cancello aperto, (?) dentro il rettangolo di gioco. La gara valevole per la seconda giornata del triangolare di finale degli Allievi Provinciali di Siracusa, vinta dagli ospiti per 0-2, nulla di strano se fossero entrati per fair play, visto che, arbitro e giocatori si stavano avviando negli spogliatoi. Ma le intenzioni erano ben altre, e la preda, stavolta, era il giovane arbitro della sezione di Siracusa, colpevole di chissà quale colpa, forse solo quella di dirigere una partita di calcio; sta di fatto che è stato circondato da questo nutrito gruppetto di “persone” e il malcapitato ha dovuto subire percosse e varie, e malgrado l’immediato intervento dei dirigenti di casa, a proteggere il direttore di gara, è finito comunque in ospedale con una prognosi di otto giorni. E il paradosso di questa situazione, a parte il comportamento dei “tifosi”, è stato il coinvolgere nella missione punitiva un ragazzo della squadra di casa, espulso anzitempo e riconosciuto dall’arbitro, compromettendogli la vita calcistica; oltre il danno, la beffa. Da una sentenza della giustizia ordinaria uscita da qualche giorno in Toscana, oggi è’ comunque più facile per gli arbitri, denunciare i propri aggressori con l’autorizzazione della Federazione. Quest’ultimo caso ha dato a un calciatore la condanna  a quattro mesi di reclusione. Avvisati!!! A seguire la sentenza del giudice sportivo.

A CARICO DI SOCIETA’

AMMENDA

Euro 150,00 (yyyyyyy)

Per aver ignoti aperto i cancelli al fischio finale consentendo l’afflusso di sostenitori locali dalle tribune, che accerchiavano l’Arbitro e lo colpivano con ripetuti calci alla schiena e pugni alla nuca. Tutto ciò nonostante la Società ospitante si sia attivata tentando di proteggere il D.D.G e di sottrarlo all’aggressione. Ammenda ridotta per comportamento particolarmente fattivo da parte dei Dirigenti della Società Floridia al momento degli incidenti.

A CARICO CALCIATORI ESPULSI DAL CAMPO

SQUALIFICA FINO AL 18/ 5/2019

xxxxxx xxxx (yyyyyyyyy)

Espulso per doppia ammonizione, alla notifica del provvedimento disciplinare, rivolgeva frasi irriguardose e minacciose all’indirizzo dell’Arbitro. Lo stesso, dopo il fischio finale, ha partecipato all’aggressione del D.D.G. colpendo lo stesso con pugni alla nuca che gli procuravano una cervicolombalgia post traumatica come refertato dal presidio ospedaliero di Siracusa, con prognosi di gg. 8 s.c

N.I.

redazione calcio giovanile sicilia

==========================

Commenta!


« »

Entra nella community!