MENU
_DSC0980web

Calcio Sicilia vs Città di Messina – cronaca e fotogallery – Finali Regionali 2014 –

11/05/2014 • Allievi Regionali, Cronace foto-video, Cronache della domenica, Fase Finale Allievi Regionali

 

Calcio Sicilia – Città di Messina   1-1     – interviste in coda ai Mister Caracausi e Basile

1° giornata finali regionali

Formazioni:

Calcio Sicilia  1-Lo Nigro  2-Governali  3-Cannatella  4-Cuccia  5-Temperino  6-Inserauto  7-Raia  8-Fricano  9-Gennaro G.  10-Mangano  11-Montesanto  12-Premuda  13- Errera  14-Lo Re  15-Sidoti  16-Parisi  17-Gennaro G.D.  18-Vitale       allenatore Caracausi

Città di Messina  1-Trovato  2-Casale  3-Scarfi  4-Picciotto  5-Visconti  6-De Salvo  7-Libro  8-Florio  9-Sparacino  10-Ballarò  11-Scarantino  12-Di Ciucco  13-Tiano  14-Guerrera  15-Alessandro  16-Codagnone  17-Todaro  18-Galletta      allenatore Basile

Gara dei toni tranquilli, il gioco si concentra a centrocampo, anche se il Città di Messina esercita una maggiore pressione. La prima azione da definire pericolosa è per il Calcio Sicilia, al 10° Montesanto mette in area una palla, che Cuccia non riesce a indirizzare in porta. Gli ospiti tengono nella propria metà campo il Calcio Sicilia, senza rendersi pericolosi, e in una ripartenza dei padroni di casa, Cuccia da calcio d’ angolo, palla  per Mangano che calcia alto sopra la traversa. Il Città di Messina si vede al 20° con una punizione dalla tre quarti di Ballarò, ma alza troppo la mira. Ci riprova un minuto dopo, ma il tiro del calcio piazzato, s’infrange sulla barriera. Al 22° ancora Città di Messina, con un bel tiro di Sparacino, che trova pronto Lo Nigro alla deviazione in angolo. Gli ospiti, sfruttando la leggera padronanza del campo, trovano il vantaggio al 35°, con un tiro dalla distanza di Florio, nel tentativo di liberare, Cannatella respinge in modo che la traiettoria della palla, finisce alle spalle dell’incolpevole Lo Nigro. Il Calcio Sicilia chiude la prima parte dell’incontro in svantaggio, essendo stato rinunciatario, e dando maggiore presenza nel gioco agli ospiti. Nella ripresa la squadra di casa entra maggiormente decisa a rimediare lo svantaggio, e nei primi minuti colleziona con Vitale, almeno tre tiri in porta, ma con nulla di fatto. Al 5° arriva il pareggio per il Calcio Sicilia; da una punizione dal limite ben battuta da Cuccia, nel secondo tempo molto più mobile, indovina lo specchio della porta, forse aiutato da una leggera deviazione di un difensore, e porta in parità la sua squadra. Nel corso del secondo tempo, le parti rispetto al primo sono invertite, e il Calcio Sicilia chiude nella propria metà campo gli ospiti. Il gioco comunque interrotto diverse volte per le sostituzioni, non porta pericoli ai portieri, i padroni di casa ci provano al 20° con Mangano, al tiro da un assist di Lo Re, che Trovato respinge, e con Vitale al colpo di testa in area che il numero uno del Città di Messina, Trovato riesce a respingere. Al 22° e al 24°, ancora Calcio Sicilia con i tiri di Sidoti, che mettono in mostra le respinte di Trovato. Il Città di Messina si vede in aria avversaria al 30°, con un calcio piazzato di Ballarò, che finisce sulla barriera. Gli ultimi tentativi per vincere la gara sono dei padroni di casa, che gli ospiti comunque  riescono a superare, portando a casa un punto, in vista con lo scontro di mercoledì contro la Pantanelli, terza squadra del  1° triangolare.

Ai nostri microfoni il Mister Caracausi, spiega la prima parte della gara, “ la tensione ci ha giocato un brutto scherzo. Nella prima parte, meglio loro, anche se nella seconda meritavamo di vincere la partita, avendo avuto diverse occasioni da rete. Ma alla fine conta il risultato del campo. Ci giocheremo tutto contro la Pantanelli, oramai sono tutte finali.”

Il Mister Basile, comunque soddisfatto,”sapevamo di incontrare una grossa squadra, e nella mia, mi è piaciuto molto l’impatto iniziale; siamo venuti a Palermo senza timori, consapevoli di giocare una buona gara. Nel secondo tempo abbiamo avuto qualche difficoltà, anche per il caldo e il lungo viaggio, e per la fisicità dei nostri avversari. L’autorete subita ha fatto il resto. Sicuramente un confronto con il Calcio Sicilia per noi è motivo di grande opportunità, avendo nel nostro girone, forse le due più importanti squadre della regione. Sono soddisfatto del risultato, un po’ meno della prestazione della seconda parte, alcune cose sono da rivedere; abbiamo sofferto ma abbiamo dimostrato di esserci anche noi.”

Rosario Ciprì

redazione calcio giovanile sicilia

 

Commenta!


« »

Entra nella community!