MENU
_DSC0676web

Calcio Sicilia vs Sport Tommaso Natale – cronaca,fotogallery e interviste – Finali Regionali –

27/04/2014 • Cronace foto-video, Fase Finale Allievi Regionali, Fase Finale Giovanissimi Regionali, Giovanissimi Regionali

 

Calcio Sicilia – Sport Tommaso Natale  2-0   – Giovanissimi Regionali -

Calcio Sicilia: 1-Schillaci  2-Mirabella  3-Benigno  4-Marceca  5- Calandra  6-Seidita  7-Rizzo  8-Di Maggio  9-Padellaro  10-Montaperto  11-Montemedio  12-Lo Piccolo  13-Testagrossa  14-La Barbera  15-Bruno  16-Quartararo  17-Gerbino  18-Di Cara  — All. D’angelo Giuseppe 

Sport Tommaso Natale:  1-Orlando  2-Parisi  3-Contino  4-Zappulla  5-Arduino  6-Lo Verso  7-Spinoccia  8-La Sala  9-Bellante  10-Zarcone  11-Sciara  12-Barone  13-Novelli  14-Garofalo  15-Sucameli  16-Canepa  17-Catanzaro  18-Ferrante  — All. Catanzaro Benedetto

Direttore di gara: Pulejo Emanuele della sezione di Palermo

Al centro Pisani di Palermo, in una coreografia tutta rosanero, con palloncini predisposti tutt’intorno al campo di gioco, con le tribune stracolme, ha avuto l’incontro di calcio, e dico di calcio, tra le due maggiori società della città, Calcio Sicilia e Tommaso Natale. Gara che dava l’accesso ai quarti di finali Regionali, e alla fine l’ha spuntata la squadra di casa. Il Tommaso Natale parte alla grande, attaccando con pressing alto, e costringendo i padroni di casa a soffrire le iniziative avversarie, anche se non riesce a rendersi pericoloso sotto porta. Al 6° il numero uno dei locali Schillaci, mette in angolo un’azione manovrata da Sciara e Zarcone, con tiro di quest’ultimo. Al 10° altra occasione di Zarcone, ma da distanza ravvicinata tira addosso a Schillaci che neutralizza. Al 22° contropiede del Calcio Sicilia, che giocando di rimessa si rende più pericoloso, a portarlo avanti è Padellaro, anche se raggiunto da Lo Verso al momento del tiro. AL 25° Di Maggio, da azione di fallo laterale, al tiro di poco a lato. Al 35° magistrale tiro al volo di Montaperto dalla tre/quarti,  fuori dallo specchio della porta. Il tempo chiude sullo 0-0 e la ripresa riparte dal difensore del Calcio Sicilia, Mirabella, che oltre a difendere bene, si propone quasi goleador e assist man e propizia il vantaggio e il raddoppio della sua squadra; Al 5° ottima azione sulla fascia di Mirabella, dal fondo in corsa mette al centro un tiro cross, che un difensore avversario, nel tentativo di ribattere la palla fuori dall’area piccola, insacca nella propria rete. 1-0 per il Calcio Sicilia, che non si ferma, e dopo il vantaggio continua a cercare il raddoppio, e Rizzo, dalla fascia mette al centro una palla che mette in affanno la difesa avversaria , senza che un compagno ne approfitti, e da un rinvio corto, Montaperto lascia partire una sventola che va a lato del palo. Il Tommaso Natale si rivede nella parte finale del tempo, con Arduino in area, da calcio d’angolo non riesce a girare il tiro in porta, e poi con Lo Verso, da calcio piazzato mette i brividi al numero 1 Schillaci che riesce a mandare in angolo. Sempre Schillaci al 27° da azione del Tommaso Natale con un colpo di testa di Zarcone, riesce a sventare in angolo. Alla fine della ripresa il raddoppio del Calcio Sicilia, che chiude la gara; azione che parte dai piedi di Mirabella, palla sul fondo a Rizzo, che pennella un cross in area, trovando pronto Bruno alla deviazione in rete per il definitivo 2-0. Il Tommaso Natale non ha demeritato, attaccando per gran parte della gara, comunque senza mai impensierire seriamente Schillaci; il Calcio Sicilia è stato maggiormente pericoloso sotto porta, e ha chiuso la gara nelle azioni decisive. Buona la direzione di gara del  Sig. Pulejo di Palermo, da notare la non nuova iniziativa del Calcio Sicilia di salutare alla fine della partita, all’uscita del campo, gli avversari. Per i padroni di casa, quest’anno è stato un gesto ripetuto nelle gare interne. Complimenti ai ragazzi di entrambe le squadre, nonostante una partita che porta ai quarti di finale, è stata corretta e rispettosa.

Ai nostri microfoni i due allenatori; Mister D’angelo esordisce” ho preparato la gara non solamente per l’aspetto tattico, ma essendo una partita secca, soprattutto mentale; ho un gruppo che si è dimostrato unito, i ragazzi si sono sacrificati, allenandosi anche per il giorno di festa(25 aprile).Nel primo tempo abbiamo avuto qualche difficoltà, con il pressing iniziale del Tommaso Natale, e non riuscivamo a portare palla da dietro, come nostra principale concezione. Abbiamo aspettato il momento opportuno  per  giocare la partita, e i ragazzi hanno tirato fuori una grande prestazione, ripagando il loro lavoro.”

Dall’altra parte Mister Catanzaro, elogia gli avversari e il loro mister,” una sconfitta non nei programmi, siamo venuti qua per vincere, anche perché loro avevano due risultati su tre. E’ mio rammarico non avere potuto giocare la gara con tutti gli effettivi, con i vari infortunati, e anche dopo dieci minuti è uscito un ragazzo che avevamo appena recuperato, quindi è saltato il modulo iniziale, e giocare con una punta, e contro una forte squadra come il Calcio Sicilia, e sicuramente difficile. Sono comunque contento dei miei ragazzi, dico loro bravi, ai molti 2000 in squadra. Oggi è mancato quel poco in area, e  se  non andavamo sotto per l’autogol potevamo ancora giocarla, perché mi ha costretto a metterci a tre dietro, rischiando di subire il raddoppio.

R.C.

redazione calcio giovanile sicilia

 

Commenta!


« »

Entra nella community!