MENU
1939999_10203628703302413_1797334301_n WEB

Belpasso vs Magica – 22°giornata – Allievi Regionali – cronaca

26/02/2014 • Allievi Regionali, Cronache della domenica

 

Girone  D — Belpasso Magica  3-2

Sono trascorsi appena sette giorni  dal rocambolesco pareggio contro la Pro Catania e la squadra Allievi Regionali del Belpasso  regalano ai suoi tifosi l’ennesima prestazione da incorniciare ancora sul green sintetico di casa questa volta contro la Polisportiva Magica. Come con il Pro Catania i ragazzi di Mister Anastasi hanno, infatti, sciorinato una prestazione superba mettendo alle corde una Magica apparsa alquanto contratta e rinunciataria. Anche questa volta Mister Anastasi ha dovuto, però,  lavorare parecchio in settimana per  schierare l’undici odierno, dovendosi re inventare,  per l’ennesima volta,  difesa e centrocampo, viste:  la prolungata assenza di Capitan Sanfilippo,quella di Gangemi  espulso, domenica scorsa contro il Pro Catania e infine di  Leonardi  per somma di ammonizioni. La cronaca: Il Belpasso partiva, come di suo solito,  all’arrembaggio schiacciando così man mano gli avversari nella loro metà campo. Al 10° Signorello, con un bel  lancio, imbeccava Bellia che, con un pregevole pallonetto, cercava di scavalcare il portiere avversario, mandando la palla di poco a lato. Passavano appena due minuti e Salvo Rapisarda si trovava sul piede sbagliato la palla del possibile vantaggio; l’attaccante mancino, infatti, invece di tirare a botta sicura, perdeva l’attimo propizio proprio per portarsi la palla sul piede a lui più congeniale,  dando così al portiere avversario il tempo e quindi la possibilità di piazzarsi e neutralizzare il suo tiro. Il Belpasso continuava  la sua pressione e al 15° ancora Rapisarda sferzava un bolide tremendo dalla distanza al quale il portiere avversario si opponeva  con i pugni.  Era questo il preludio del vantaggio dei padroni di casa, anche perché gli attaccanti avversari non si notavano minimamente dalle parti di Sciuto. Era  il 20°, infatti, quando un imprendibile Rapisarda dopo essersi involato sulla destra,  si accentrava per servire La Rosa che di prima intenzione rilanciava di prima una perfetta palla per  Bellia, che non poteva sbagliare quello che è sembrato un rigore in movimento. Gol e 1-0. Il Vantaggio Belpassese dava una scossa agli avversari che cinque minuti dopo cercavano la via del pareggio,  quando dopo una rimessa laterale un giocatore in casacca gialla con un pallonetto scavalcava Sciuto, ma sulla linea salvava  Mazzaglia lesto a togliere le castagne dal fuoco per la sua squadra.Scampato il pericolo i padroni di casa si ricomponevano sotto le indicazioni di Mister Anastasi  e al 35° Salvo Rapisarda, ancora lui, ribatteva di prima intenzione e da fermo una corta rimessa avversaria,  con un potentissimo  fendente sinistro,  lasciando impietrito il portiere avversario mentre la palla sfiorava di poco il palo. Prima che l’arbitro mandasse tutti negli spogliatoi, a rifiatare c’era ancora il tempo per registrare un pregevole assolo di La Rosa in mezzo ad un nugolo di avversari.Il secondo tempo iniziava con i giocatori della Magica che cercavano di imbastire il loro gioco tanto che dopo 5 minuti Sanfilippo, regalava una palla all’attaccante avversario che esibiva una bella conclusione che serviva però solo a esaltare il portiere locale che in tuffo plastico metteva in angolo per gli applausi degli spettatori. I giocatori del Belpasso capivano a quel punto che non c’era nulla da scherzare e che bisognava rimettere la gara sulla giusta direzione e cioè quella di riportare il gioco nella metà area avversaria.  Al 50° gli sforzi dei padroni di casa portavano, infatti, alla giusta ricompensa quando Rapisarda splendidamente lanciato sulla sinistra da La Rosa, si liberava di forza del suo marcatore prima, del portiere avversario in uscita dopo e di precisione, ma da posizione alquanto angolata, indirizzava la palla nella porta, trovando però il palo opposto a negargli la gioia del goal. Il rimpallo sul legno rimpallava la sfera al centro dell’area proprio sui piedi di Bellia che era lesto a insaccare per il raddoppio del 2-0 La Magica accusava la botta, ma ciò nonostante non tirava i remi in barca e a testa bassa cercava a quel punto di riconquistare terreno, anche se alla fine si trovava di fronte un muro difensivo. Al 55° comunque, dopo un batti e ribatti al limite dell’area, Bonina entrava  in contatto con un giocatore avversario e l’arbitro ravvisava gli estremi per un calcio di rigore ai danni della formazione Belpassese; rigore trasformato e 2-1. La rete stranamente però, invece di mettere coraggio agli ospiti, metteva  le ali proprio ai giocatori di casa che caparbiamente, rimettevano  le cose al loro posto iniziando a rimacinare gioco.  Al 60° Sanfilippo, dopo uno schema su corner, si vedeva  respinta dal portiere avversario una bella conclusione di destro. Cinque minuti dopo Rapisarda è atterrato al limite dell’area avversaria, ci si aspetta la conclusione dell’attaccante mancino che aveva posizionato  la palla per la battuta, invece Viglianisi, come da schema,  serviva  di precisione Bellia oltre la barriera ma il suo tiro era miracolosamente respinto con i piedi dal portiere avversario;  la palla è riconquistata, però, ancora da Viglianisi che con un preciso assist serviva al bacio Salvo Rapisarda che di forza, mettendo avanti i suoi quasi 180 cm e la sua stazza da centravanti,  si liberava  prima del suo diretto avversario e poi, visto che la palla era di rimbalzo, in splendida elevazione, superava con un bel tocco di testa il portiere avversario in uscita, accompagnando la palla di quel tanto necessario per farla insaccare in rete per il 3-1 e la gioia dei compagni subito corsi ad abbracciare e festeggiare il loro bomber classe 1998 per  la rete che gli faceva raggiungere la doppia cifra stagionale. La partita nonostante il rassicurante vantaggio dei padroni di casa non appagava i contendenti, anzi il Belpasso con Russo rischiava di chiuderla definitivamente dopo un uno due con lo stesso Salvo Rapisarda, seminando  lo scompiglio tra le fila ospiti,  ma il sinistro di Russo esce di poco.  Nel momento migliore del Belpasso però la Magica trova la via della segnatura quando dopo un repentino contropiede un giocatore in casacca gialla beffa Sciuto in uscita per il 3-2 finale.Gli ultimi minuti sono a quel punto da brividi, i giocatori del Belpasso rivivono gli ultimi minuti disputati contro il Pro Catania, l’arbitro concedeva un recupero in minuti apparso alquanto generoso. La Magica logicamente a quel punto non aveva nulla da perder,  ma proprio per non ripetere gli errori di sette giorni addietro i giocatori del Belpasso non si chiudevano in difesa.  E chiudendo avanti il Belpasso con il portiere avversario che salvava in due tempi su Bellia negando all’altro bomber  di casa la gioia della tripletta e della 20^ rete stagionale.Migliori in campo per il Belpasso Bonina e Signorello per l’ottima prestazione e il sacrificio in ruoli a loro adattati per l’occasione. Infine  una nota di merito per i gemelli del goal Belpassesi  e cioè Bellia e Rapisarda, classe 1997 il primo classe 1998 il secondo,  29 goal dei  48 totali della squadra portano, infatti,  la loro firma contribuendo così in maniera marcata al primato della squadra Belpassese quale  migliore  attacco del girone se si esclude  il Calcio Catania che non fa classifica. 

RFL

redazione calcio giovanile sicilia

========================

Commenta!


« »

Entra nella community!