MENU
DSC_8572web

Sempre alle solite – Ragazzi… non ne vale la pena – Guardate le Decisioni del Giudice Sportivo -

22/01/2014 • Da non perdere

 

Maxi-rissa tra Sibilla e Puteolana, 11 espulsi e un giovane in ospedale

Pagina nera per il calcio giovanile campano: botte da orbi ed undici espulsioni nel match tra le rappresentative juniores di Sibilla e Puteolana. Tensione anche sugli spalti tra i papà dei giocatori.Un calciatore, tra i tantissimi minorenni in casacca bianca e amaranto, ha subito contusioni tali da costringerlo a visite mediche con il trasporto in ospedale.E’ stato un pomeriggio amaro per lo sport flegreo, quello andato in scena a Bacoli. Alle pendici del castello aragonese di Baia, una sfida del campionato regionale juniores è terminata con una maxi-rissa che ha costretto l’arbitro a sospendere definitivamente la gara al minuto 70° di gioco. La sfida si è conclusa con l’ingresso sul rettangolo verde della polizia municipale e dei carabinieri. Solo il folto dispiegamento delle forze dell’ordine ha permesso un parziale ritorno alla normalità.

La partita

In campo la Sibilla Soccer e la Puteolana 1909, per il derby flegreo. Le squadre, al momento del fischio d’inizio, erano rispettivamente seconda e prima in classifica. I bacolesi, a metà ripresa, conducevano la partita per 2 reti a 0. Poco prima del ’70 i locali erano già in 10 per un episodio di gioco: al 20′ del primo tempo un calciatore in maglia bianca veniva mandato negli spogliatoi dal direttore di gara per fallo da ultimo uomo.Sul taccuino del direttore di gioco erano già finiti, per falli e proteste, anche altri sei giocatori: tre per parte.Al minuto 70, però, si verifica l’atto increscioso che accende la maxi-rissa: un giovane calciatore della Puteolana, con fallo di reazione, aggredisce i suoi avversari con calci e pugni. A lui si aggiungo i suoi compagni, trasformando il campo da gioco in un ring, con tanto di caccia all’uomo.

Carabinieri in campo

A questo punto l’arbitro decide di espellere cinque calciatori per squadra, mettendo fine anzitempo al derby dei Campi Flegrei. Senza però riuscire a frenare la furia cieca dei giovani calciatori di entrambe le compagini.Uno di loro, proprio colui che ha subito il primo fallo, è stato costretto a visite mediche con il trasporto presso l’ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli. Necessario quindi l’intervento prima dei vigili urbani già presenti in loco e poi di una pattuglia dei carabinieri di Pozzuoli, a cui si sono aggiunti successivamente altri rappresentanti della polizia municipale e del comando dei carabinieri di Bacoli.E la tensione si è avvertita anche sugli spalti, dove i tanti genitori presenti hanno dato vita a più di qualche scaramuccia. 

DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO REGIONALE 

GARA SIBILLA SOCCER – PUTEOLANA 1909 DEL 6/1/2014

Il G.S.T., letto il referto arbitrale, nonché l’allegato supplemento, rileva che la gara è stata definitivamente sospesa al 33° del secondo tempo, poiché scoppiava una rissa che vedeva coinvolti alcuni giocatori in campo, nonché il dirigente della squadra ospitata. Considerato peraltro che allorché il direttore di gara si apprestava a comminare i relativi provvedimenti disciplinari a coloro che partecipavano alla rissa e quindi a riprendere l’incontro, si scontravano nuovamente i tesserati di entrambe le squadre rendendo di fatto impossibile la ripresa dell’incontro.Inoltre, propri sostenitori, al 33′ del secondo tempo, causavano violenti scontri con la tifoseria dellasquadra ospite, e solo con l’intervento delle Forze dell’Ordine veniva sedata la rissa. Pertanto, inragione di quanto appena esposto, ed in applicazione dell’art. 17 CGS;

DELIBERA

di sanzionare la società Sibilla Soccer e la società Puteolana 1909, con la punizione sportiva della perdita della gara con il punteggio di 0-3, nonché la disputa, a porte chiuse, di due giornate di gara; infligge, altresì, l’ammenda di € 330 alla società Sibilla Soccer e di € 300 alla società Puteolana 1909 per i fatti innanzi indicati. In ordine ai provvedimenti disciplinari a carico dei singoli si rimanda alla camicia di gara.

A CARICO DI SOCIETÀ

AMMENDA

Euro 330,00 SIBILLA SOCCER

(con obbligo di disputa, a porte chiuse, di due gare interne)

Propri sostenitori, al 33′ del secondo tempo causavano violenti scontri con la tifoseria della squadra ospite,solo l’intervento delle Forze dell’Ordine veniva sedata la rissa; presenza di propri sostenitori nello spazio antistante gli spogliatoi.

Euro 300,00 PUTEOLANA 1909

(con obbligo di disputa, a porte chiuse, di due gare interne)

Propri sostenitori, al 33′ del secondo tempo causavano violenti scontri con la tifoseria della squadra ospite,solo l’intervento delle Forze dell’ Ordine veniva sedata la rissa.

SQUALIFICA FINO AL 6/ 4/2014

CACACE MICHELE (PUTEOLANA 1909)

Per aver colpito alcuni giocatori avversari con dei pugni

 

A carico calciatori espulsi dal campo

SQUALIFICA PER CINQUE GARE EFFETTIVE

 

CANALE ANTONIO (PUTEOLANA 1909)

Partecipazione a rissa.

 

CAVALIERE EMANUELE (PUTEOLANA 1909)

Colpiva l’avversario con calci e pugni.

 

COZZOLINO GIUSEPPE (PUTEOLANA 1909

Partecipazione a rissa

 

DE VITO GIUSEPPE (PUTEOLANA 1909

Partecipazione a rissa

 

DELLA MONICA ANTONIO (PUTEOLANA 1909)

Partecipazione a rissa. 

 

TOPA EUGENIO

Espulso per doppia ammonizione, alla notifica del provvedimento colpiva l’arbitro con una spallata, senza conseguenze 

 

CRAMAGNONE ANDREA (SIBILLA SOCCER)

Partecipazione a rissa.

 

DI PAOLA MIRKO (SIBILLA SOCCER

Partecipazione a rissa.

 

MASSA GENNARO (SIBILLA SOCCER

Partecipazione a rissa.

 

NAPOLEONE EMANUELE (SIBILLA SOCCER)

Partecipazione a rissa.

 

SOMMA ALFONSINO (SIBILLA SOCCER

Partecipazione a rissa.

 

Una sconfitta per tutti! Questo non è calcio; questo non è sport. Senza altro commento.

B.E.

redazione calcio giovanile sicilia

=========================

Commenta!


« »

Entra nella community!