MENU
DSC_8589genitori

Sconfitta per tutti; è finita in questo modo!! – Genitori….genitori; Quando imparerete dai vostri ragazzi?!!??

17/12/2013 • Da non perdere

 

Sconfitta per tutti!!!!

Il Giudice Sportivo della delegazione di Pisa ha deliberato la sentenza riguardante la gara OSPEDALIERI SEZ.CALCIO – PISA 1909 S.S.AR.L. del 14 Dicembre 2013.

Esaminati gli atti ufficiali dai quali rileva che la gara è stata sospesa al 14° minuto del 2° tempo in quanto il Pisa 1909 ha rinunciato al proseguimento della disputa della stessa, visto l’art.53 comma 2 delle N.O.I,F., decide di infliggere al Pisa 1909 la punizione sportiva della perdita della gara per 0 – 3, nonché la penalizzazione di 1 punto in classifica.

A carico di società della società, Pisa 1909  ammenda di euro 100,00,

per gravi intemperanze di propri sostenitori che venivano alle mani determinando l’interruzione della gara per circa tre minuti e costringendo il D.G. ad intervenire. Gli spettatori venuti alle mani venivano trattenuti da altri sostenitori e quando il D.G. si accingeva a riprendere la gara, l’allenatore del Pisa ed il dirigente accompagnatore decidevano di ritirare la squadra dopo essere intervenuti per calmare gli animi. Sanzione che tiene conto della categoria e del fattivo intervento dei dirigenti.

Che dire; in questo modo è una sconfitta per tutti e per vari motivi; per i ragazzi che hanno assistito al fattaccio e della sconfitta comunque subita; per la società che è stata multata e graziata, e l’allenatore, un professionista che per aver fatto un gesto sicuramente positivo, adesso diventa il colpevole di tutto. Chi ha vinto? Sicuramente chi non vuole che il calcio giovanile sia principalmente uno sport e divertimento e le istituzioni che ultimamente lasciano a desiderare e non solo nello sport. 

R.C.

 

Lite tra genitori, Birindelli ritira la squadra.L’allenatore ex Juve: «Dovete vergognarvi». E per protesta fa rientrare negli spogliatoi gli Esordienti del Pisa. I bambini: «Bravo mister»

Pisa, 15 dicembre 2013 – Una squadra di bambini ritirata dal campo di calcio. Tutta colpa di un paio di genitori, protagonisti di una vergognosa rissa verbale a bordo campo. La decisione-choc  di tornare negli spogliatoi è di  Alessandro Birindelli, istruttore della squadra del Pisa che partecipa alla campionato Esordienti fair-play: «Del risultato a me non interessa nulla, ma certi comportamenti sono vergognosi e non posso accettarli», spiega l’ex terzino della Juventus, raggiunto telefonicamente poche ore dopo i fatti.   Primo pomeriggio, campo di Putignano, prima periferia di Pisa. La squadra nerazzurra affronta i parì età degli Ospedalieri.

A un certo punto, urla incomprensibili iniziano a piovere  dalla tribunetta: «Sostituiscilo», si sgola un papà in piena trance agonistica. Il suggerimento  è per  Alessandro Birindelli, che dalla panchina inizialmente fa finta di non sentire l’invito a togliere dal campo uno dei suoi ragazzi, 11 anni soltanto, che ha  appena sbagliato un passaggio, favorendo il gol della squadra avversaria. Ma il genitore non si arrende: insiste, sbraita, scalpita. Finché a gettare benzina sul fuoco non interviene, evidentemente esasperato,  il  padre del ragazzo preso di mira. I due iniziano a mandarsi pesantemente a quel paese, qualcuno cerca di separarli. Il clima si surriscalda. I 22 ragazzi in campo guardano allibiti lo spettacolo che va in scena sugli spalti. E’ a questo punto che Birindelli chiama il time-out, sale in tribuna e affronta a muso duro non solo i due «contendenti», ma tutti i genitori presenti. «E’ un esempio pessimo quello che state dando a questi ragazzi. Oggi ritiro la squadra dal campo. Se fate così, avete sbagliato tutto». E’ finita con alcuni genitori (ma non i due litiganti) che negli spogliatoi sono andati a scusarsi con Birindelli e con i ragazzi, mentre i piccoli calciatori confessavano sconsolati: «Mister, hai fatto bene.

fonte la nazione

Redazione calcio giovanile sicilia

Commenta!


« »

Entra nella community!