MENU
scin

Scinà Palermo Serie A1 Pallamano Femminile – Impresa sfiorata – 6° giornata – cronaca e commento -

26/11/2013 • Pallamano Femminile

 

PDO SALERNO 26 – SCINA’ PALERMO 24

E’ finita tra gli applausi del caloroso pubblico di Salerno la gara tra le campionesse italiane in carica (capolista imbattuta) e la matricola Polisportiva Scinà. Le palermitane con il grande cuore che li contraddistinguono sfiorano l’impresa di uscire imbattute dalla “tana” del Salerno, giocando un secondo tempo favoloso e mettendo in crisi il team allenato da Giovanni Nasta.
Nel finale alcune decisioni poco chiare da parte dei signori Dionisi e Maccarrone hanno fatto arrabbiare tanto la panchina siciliana che si è vista annullare per ben due volte le reti del – 1 ad una manciata di minuti dal termine.
“Sinceramente ci siamo rimasti male e alcuni fischi nei momenti importanti della gara non ci sono piaciuti affatto – ammette con sincerità il presidente dello Scinà Matteo Palazzolo – anche rivedendo la gara con la squadra certe cose si notano parecchio e ci hanno lasciato davvero perplessi. Ma vogliamo guardare avanti, senza polemiche di sorta, sapendo bene quale è il nostro obiettivo stagionale e con la consapevolezza di aver giocato quasi alla pari contro avversarie comunque molto più esperte e forti di noi”.
Una gara ben giocata dalle siciliane in partita per quasi tutto il primo tempo trascinata dalle reti di una super Ljubica Ceklic, ma che nei minuti finali del parziale ha subito un pesante 4 a 0 che ha permesso alle salernitane di andare al riposo in vantaggio. La musica cambiava nella ripresa con il cambio di difesa e le reti in percussione di Miladinovic, Romeo e Raccuglia che accorciavano fino al 20 a 19 del 52′ e da lì l’emozionante finale con alcune decisioni arbitrali assai discutibili, tre pali colpiti nel giro di pochi minuti e le belle parate del portiere azzurro Monika Pustner che si opponeva alla grande a Sardisco e Medjedovic dai sei metri. Alla fine vince Salerno ma con tanta fatica con il punteggio di 26 a 24.
“Le ragazze sono state splendide – sottolinea il mister dello Scinà Salvo Cardaci – giocando con grande determinazione e attenzione. Peccato per i troppi errori dettati dall’emozione delle esordienti soprattutto nel primo tempo, ma nella ripresa abbiamo messo dentro tutto quello che avevamo e veramente per un soffio non siamo riusciti a rientrare in partita contro un Salerno che comunque, anche in una giornata così così, ha dimostrato di meritare la posizione che occupa in classifica”.
Adesso una sosta che porterà fino a sabato 7 dicembre con l’attesa sfida casalinga al palaOreto contro il Teramo di Chionchio. Una gara da prendere con le pinze, ma che le ragazze della prof.ssa Silvia Di Dio dovranno provare a vincere per chiudere al meglio una prima parte di stagione veramente esaltante per la vera matricola di questa massima serie nazionale.

U.S.C.

redazione calcio giovanile sicilia

========================================

Commenta!


« »

Entra nella community!