MENU
campo web

Riviera Marmi vs Juvenilia – 9°giornata – Allievi Regionali – cronaca

17/11/2013 • Allievi Regionali, Cronache della domenica

 

Campionati allievi regionali Sicilia  -Girone A-

Riviera Marmi-Juvenilia   3-1

Riviera Marmi: Toucro,Mighali,Catania,Ravazza,Pecorella,Morici,Toscano,Parrinello,Abbate,Rosselli,Faranna

A disp: Bensorte,D’Aleo,Cipponeri,Grimaldi,Ilari,Marcantonio,Cusenza.  All:Massimo Lamia

Juvenilia:Agliano,Adragna,D’Anna,Battaglieri,Cirrone,Lamia,Fodale,Incaviglia,Caico,Todaro,Gerardi.

A disp: Pecorilla,Sineri,Sanna,Collica,Marino,Pellegrino,Gigante. All: Giuseppe Gervasi

Bella partita quella vista sabato al Comunale di Cornino tra le formazioni trapanesi della Riviera Marmi Custonaci e la Juvenilia Trapani. Ad imporsi sono stati i padroni di casa con il punteggio di 3-1 ma un plauso va fatto a tutti i contendenti per l’impegno dimostrato. Decisamente poco in forma invece il direttore di gara che ha condizionato pesantemente la partita, ma si sa fare l’arbitro è cosa difficilissima e questi ragazzi  devono pur poter sbagliare per crescere e migliorare.

Partono meglio gli uomini di Mr.Lamia, alla ricerca di 3 punti per abbandonare la zona bassa della classifica che la squadra, per il livello dell’organico a disposizione, certamente non merita, e immediato arriva il vantaggio con Abbate abile a superare Cirrone ,fuori tempo nella sua scivolata, e ad entrare in area dove viene travolto da Adragna. Lo stesso Abbate va sul dischetto e realizza con il portiere Agliano che sul tiro lento e centrale dell’avversario tocca con i piedi ma non riesce ad evitare il gol.

La gara prosegue con battaglia soprattutto nella zona centrale del campo ma al 20’ l’arbitro decreta un inesistente angolo per i locali tra l’incredulità dei giocatori di entrambe le squadre sugli sviluppi del quale Parrinello, con due difensori a terra per le solite mischie in area, di testa batte Agliano con un morbido appoggio. Sul 2-0 la gara sembra finita ma a ravvivarla ci pensa Todaro che entra in area e a contatto con Mighali e Faranna finisce a terra. L’arbitro, tra le proteste locali, opta per il dischetto e Todaro spiazza l’estremo difensore Toucro per il 2-1 che riapre la gara. E’ questo il momento migliore della Juvenilia che prende coraggio e prova a raddrizzare il punteggio, con un paio di iniziative di Fodale le cui conclusioni però non centrano lo specchio della porta mentre davanti Caico, un po’ isolato, da vita ad una prestazione incolore. Ad un minuto dalla fine della prima frazione l’episodio che decide la gara. Cross dalla trequarti di Catania per Toscano solo davanti al portiere. Per tutti è fuorigioco ma non per il direttore di gara. Fatto sta che lo stesso Toscano tenta la deviazione ma manca la sfera che comunque lentamente entra in rete tra le vibranti proteste ospiti.

Si va all’intervallo sul 3-1 e Mr.Gervasi prova a rendere la squadra più pericolosa con gli inserimenti di Pellegrino per Incaviglia e dopo pochi minuti di Gigante per Gerardi, sicuramente meno ispirato rispetto alla ottima prestazione della settimana precedente. Ne viene  fuori un secondo tempo lottato con entrambe le squadre più volte vicine alla marcatura, 2 pali per i padroni di casa e una traversa per gli ospiti che vedono anche una conclusione di Fodale essere respinta sulla linea da Catania, con alcuni scontri pesanti con l’espulsione di Toscano per  fallo da dietro e le ammonizioni di Pecorella,Catania e Cirrone, e tanto agonismo ma il risultato non cambia. Al triplice fischio dell’arbitro arrivano però i giusti abbracci e complimenti reciproci tra i  ragazzi delle due squadre, molti dei quali negli anni scorsi avevano anche giocato assieme.

Nel complesso probabilmente gli uomini di casa hanno fatto qualcosa in più degli avversari per meritare la vittoria, ma la Juvenilia esce dal campo a testa alta e con un pizzico di fortuna in più e un arbitro più in forma chissà…..

Peppe Gervasi

redazione calcio giovanile sicilia

===================

 

Commenta!


« »

Entra nella community!