MENU
web2

S.Gregorio vs Magica – 6°giornata – Allievi Regionali – cronaca

27/10/2013 • Allievi Regionali, Cronache della domenica

 

S.Gregorio, 26 ottobre 2013
VI Giornata – Campionato Allievi Regionali – Girone D

S. Gregorio A.S.D. – Magica 1 – 2

Nuovo schieramento per la Magica, che si presenta al Comunale di San Gregorio con un modulo 4-1-4-1 variabile e modulabile, a secondo dei momenti della partita o le disposizioni dell’avversario.
Nino Longo presenta dunque la seguente formazione: Barbagallo tra i pali, malgrado accusi un lieve disturbo alla mano, linea difensiva variata e composta da Marcellino a destra e Seminara sul lato opposto, al centro la coppia Aiello (capitano) e Rizzotto, oggi migliore in campo.
Conti trasformato a mediano davanti alla difesa, poco più avanti e leggermente più decentrati Longo e Di Mauro, esterni alti Zito a sinistra e Leanza a destra, punta di riferimento Manueli.
Ad attenderli un San Gregorio da battaglia alla ricerca della sua prima vittoria che se riuscisse a realizzare oggi, proprio contro la Magica di Gravina, sarebbe un risultato di prestigio.
Squadra solida e dal carattere determinato, dimostrazione ne sono i risultati conseguiti nelle prime cinque giornate di campionato, quattro pareggi e una sola sconfitta di misura in casa per 2 a 3 contro il Città di Enna.
Sono subito evidenti la superiorità tecnica e la velocità degli ospiti, che obbliga l’undici locale a mettere la gara sul piano fisico per cercare di neutralizzare le menti pensanti del centrocampo in maglia biancazzurra.
Il team ospite con questa nuova disposizione cresce in quantità e fisicità migliorando nella protezione della difesa, ma perde in fantasia e limita lo spazio a disposizione dei propri rifinitori che sembrano soffrire la troppa densità nella zona nevralgica del campo, o forse solo una giornata non al massimo?
La manovra non è dunque fluida, non resta che affidarsi alla velocità di Manueli che da solo riesce a mettere in difficoltà i due centrali avversari, forti fisicamente ma sicuramente non in grado di tenere il passo del Bomber, e costretti spesso a ricorrere al fallo tattico per fermarlo.
Veniamo alla cronaca delle reti, tutte nel primo tempo, al 26’ è la Magica ad andare in vantaggio Longo batte un corner dalla bandierina alla destra del portiere, sul primo palo spuntano i riccioli di Ciccio Rizzotto che impatta il pallone con forza e precisione indirizzandolo nell’angolo alto alla destra del numero uno avversario, che può solo raccoglierlo in fondo alla rete.
Dopo sette minuti il raddoppio, quasi di rapina per opera di Zito che approfittando di un’indecisione della difesa su un pallone giunto in aria è abile ad anticipare il portiere con un colpo di testa che permette al pallone di scavalcarlo ed entrare ancora in porta.
Sul risultato di 0 a 2 la partita potrebbe definirsi chiusa o comunque già orientata verso una gestione più tranquilla per l’undici di Longo, ma così non è perché dopo pochi minuti è il Team locale a trovare la rete, realizzando un penalty,
Si va dunque a riposo con un risicato vantaggio per gli ospiti, che preannuncia una ripresa all’insegna dell’equilibrio e della battaglia.
Ed è proprio questo il tema dei secondi quaranta minuti, i padroni di casa alzano il ritmo , si vedono poche giocate, qualche tentativo di contropiede e molti palloni lanciati oltre il centro campo direttamente dai portieri o difensori.
Non una bella partita, nella quale entrambe le squadre cercano la rete senza trovarla, ma poche sono le vere occasioni, gli ospiti ci vanno vicini almeno un paio di volte, ma rischiano anche di beccare il gol del pareggio quando i locali colpiscono l’incrocio dei pali con un violento tiro da fuori, ma non sono lesti sulla ribattuta.
Due i cambi per infortuni effettuati dalla panchina ospite, prima De Luca al posto di Leanza e in seguito De Fiore per Marcellino.
Tre gli ammoniti tra le file della Magica, Aiello e Conti nel primo tempo in occasione del rigore e De Luca per proteste nella ripresa.
Tre più uno i minuti di recupero prima del triplice fischio finale che assegna la vittoria in trasferta e i tre punti all’undici Gravinese, permettendo loro di andare a festeggiare sotto la tribuna con i propri sostenitori.

Rosario Rabiolo

redazione calcio giovanile sicilia

================================

Commenta!


« »

Entra nella community!