MENU
defibrillator_~k12091672

Defibrillatore:Diventa sponsor come in questa Storia Vera.

30/04/2013 • Da non perdere, Scuole Calcio

 

Defibrillatori obbligatori nelle società sportive. Informazioni importanti per l’utilizzo.

Da sei a trenta mesi di tempo per adeguarsi. Il decreto, che disciplina anche i controlli medici necessari per praticare l’attività sportiva non agonistica, raccoglie le indicazioni di un gruppo di lavoro istituito nel febbraio scorso e del corrispondente gruppo di lavoro del Consiglio superiore di sanità, e prevede che le società sportive professionistiche adottino i defibrillatori entro sei mesi, mentre quelle dilettantistiche hanno fino a due anni e mezzo per adeguarsi. Gli oneri sono a carico delle società, che possono associarsi se operano nello stesso impianto sportivo oppure accordarsi con i gestori delle strutture perché siano loro a farsene carico. Sono escluse, invece, le società dilettantistiche che svolgono attività a ridotto impegno cardiocircolatorio.

Linee guida dettagliate su dotazione e utilizzo. Rispetto alla dotazione e all’utilizzo dei defibrillatori, il decreto ministeriale contiene linee guida dettagliate. In particolare, il defibrillatore deve essere facilmente accessibile, adeguatamente segnalato e sempre perfettamente funzionante e dovrà essere presente personale adeguatamente formato per utilizzarli e pronto a intervenire in caso di necessità. I corsi di formazione saranno effettuati dai Centri di formazione accreditati dalle singole Regioni.

“Primo passo verso una diffusione sempre più capillare”. ”Il decreto rappresenta una novità importante – ed è auspicabile che si tratti solo del primo passo verso una diffusione sempre più capillare della rete di accesso alla defibrillazione precoce”. Del resto la legge numero 191 del 2009, con il relativo decreto ministeriale del 18 marzo 2011, raccomanda già la presenza di Dae in tutti i luoghi di grande affluenza, come aeroporti, stazioni ferroviarie, centri commerciali, alberghi, ristoranti, ipermercati, scuole, università e uffici, nelle aree ad alto rischio come le strutture industriali e nelle zone isolate, dove è più difficile fare arrivare i soccorsi. Il defibrillatore, infatti, deve essere posizionato in modo da garantire l’intervento entro cinque minuti dall’arresto cardiaco.

Decisiva la rapidità dei primi soccorsi. Ogni minuto che passa dall’inizio dell’arresto cardiaco riduce di circa il 10% le probabilità di successo della scarica elettrica e dopo dieci minuti i danni subiti a livello cerebrale diventano irreversibili. Anche se alcune morti sono inevitabili, in molti casi la prontezza dei primi soccorsi risulta decisiva e applicare subito il defibrillatore può quindi fare la differenza tra la vita e la morte. “L’efficacia dei soccorsi con il defibrillatore è legata, però, anche alla presenza di persone addestrate a utilizzarlo – In caso contrario il defibrillatore rischia di rivelarsi un investimento inutile”. Il Dae guida il soccorritore nelle manovre, passo dopo passo, e rilascia una scarica elettrica solo quando indicato. Usarlo è semplice, tuttavia serve una formazione adeguata che in genere non supera le cinque ore di durata.

A.L. redazione calcio giovanile sicilia

La Polisportiva Libertas e i molti ragazzi che praticano le attività sportive, saranno più tutelati nella loro salute , visto che è stata dotata di un defibrillatore strumento che se usato tempestivamente può risultare decisivo in una fase di primo intervento e salvare la vita di un atleta colpito da infarto. Gli esperti sostengono che parecchi decessi improvvisi possono essere causati da patologie congenite o nascoste. In queste circostanze risulta provvidenziale il soccorso con il defibrillatore capace di ripristinare le funzioni cardiache. Prendendo a” cuore” l’importanza vitale di un simile congegno, un giovane imprenditore di Cerami, Michele Stivala, si è fatto avanti regalando un defibrillatore al club Libertas e alla altre aggregazioni che svolgono attività sportive . Una cerimonia semplice è avvenuta prima dell’incontro tra la Libertas e lo  Zafferana, e a ricevere l’importante dono, il Presidente della società Libertas, Michele Loibiso, assieme a tutti i collaboratori e atleti. Nell’esprimere sinceri ringraziamenti al  sign. Stivala il Presidente della Libertas ha evidenziato come un defibrillatore può dare speranza, ed evitare tragiche conseguenze. Il ricordo è ancora dei nostri giorni di Morosini sul campo del Pescara, dove non si è potuto disporre subito di un defibrillatore che probabilmente poteva evitare la scomparsa del calciatore. Sicuramente un defibrillatore in campo da sicurezza a tutti gli atleti,consentendo a chi esercita il calcio di praticarlo nel modo più sicuro. Quindi se vuoi sponsorizzare la tua società o una qualsiasi società di calcio, in questo modo è sicuramente molto apprezzato, da Presidenti, Tecnici, Atleti e Genitori.

 

maschio-torso-mani_~NU101002 defibrillator_~k12091672

Commenta!


« »

Entra nella community!