MENU
rappr 49

Rappresentative Regionali Allievi e Giovanissimi

06/12/2012 • Cronace foto-video, Rappresentative

 

rappr 49

 

Trofeo delle Regioni:Semifinale fatale per gli Allievi.Risultati-classifiche-cronache-marcatori.

Due semifinali decise da altrettante rimonte hanno visto esultare le squadre che c’hanno creduto di più perché il Torneo delle Regioni non premia solo i più bravi ma anche i più tenaci. Lazio-Sardegna sarà la finale Allievi, la conferma contro la sorpresa, il detentore del trofeo contro i padroni di casa. L ‘aria di casa ha fatto bene alla Sardegna che è riuscita a superare una specialista della categoria, una Sicilia capace di vincere per ben sei volte la categoria. I primi 15′ sono devastanti per i sardi che subiscono prima l’infortunio del talento Aloja, il bomber sviene poi si riprende e deve lasciare il campo. Passano pochi minuti e la Sicilia graffia con Duro. Il primo tempo si chiude con i siciliani in pieno controllo della gara. Ed anche l’inizio della ripresa sembra non possa cambiare le sorti del match poi una scintilla, entra il trequartista Piras e subito serve un assist al bacio a Grandulli che non sbaglia. Sembra la fotocopia dell’altra semifinale, dopo questo episodio cambia l’inerzia della gara e i sardi passano a 7′ dalla fine con lo scatenato Piras. Non c’è più tempo, la Sicilia saluta il Torneo e la Sardegna raccoglie gli applausi del pubblico di casa.

FINALE - Così in campo sabato 30 marzo (10:30): Sardegna-Lazio (Monastir)

LA SEMIFINALE

SARDEGNA – SICILIA 2-1
RETI: 34′pt Duro (Si), 15′st Grandulli (Sa), 33′st Piras N. (Sa)
SARDEGNA: Sanna, Aramu, Erittu, Ortu, Bollas, Marongiu, Masala, Lilliu, Piras A. (6′st Piras N.), Virdis (39′st Carboni), Aloia (7′pt Grandulli). (Floris, Masuli, Mainas, Gallo, Muzzu, Podda). All.Giuseppe Zizi
SICILIA: Saitta, Gitto, Sciotto, Graziano, Pirrotta,, Perna, Bonaccorso (40′st Adelfio), Duro (16′st Cozza), Convitto (31′st Scarano), Maltese, Gulì (16′st Giove). (Chiazzese, De Salvo, Di Venuto, Fenech, Lo Monaco). All.Stefano Aiello
ARBITRO: Mulas di Sassari. Assistenti: Mele e Porcu di Carbonia
NOTE: Ammoniti Virdis, Piras N., Lilliu (Sa), Pirrotta, Maltese, Bonaccorso, Sciotto (Si). Angoli 4-4. Recupero 3′e 4′.

Sarà Sardegna-Lazio la finale Allievi 2013. I padroni di casa vincono infatti in rimonta la prima semifinale e si aggiudicano il derby isolano con la Sicilia. Grande è la festa a fine gara dei ragazzi di Zizi, che riescono ad agguantare la vittoria contro una buona Sicilia. Gran merito va proprio al tecnico, bravo ad azzeccare i cambi e a trovare il successo grazie alla panchina: Grandulli e soprattutto Nicola Piras, assoluto protagonista della ripresa. Alla Ferrini c’è il pubblico delle grandi occasioni e la partita si accende subito: pochi minuti al via e una bella triangolazione tra Perna, Maltese e Gulì finisce di poco a lato. I sardi si affacciano in area sicula ma al 4′ Aloia, nel tentativo di arrivar prima sulla palla, si scontra col portiere. L’impatto è devastante per l’attaccante che resta a terra e viene portato via in barella. Zizi è costretto a rivedere i piani ed inserire Grandulli e, al 15′, è proprio lui a centrare la traversa da fuori area, ma il tutto viene vanificato dal fischio dell’arbitro arrivato un attimo prima. La Sicilia sale d’intensità, spinge sugli esterni e si rende più volte pericolosa in contropiede. Gulì costringe al 22′ Sanna a salvare di piede, ma il portiere sardo non può nulla sul finale e viene battuto dagli ospiti. Maltese ruba palla a centrocampo e apre sulla sinistra per Convitto, cross in area per Duro che appoggia facile in rete. In pieno recupero Bonaccorso offre una palla invitante a Maltese, ma l’attaccante calcia di poco fuori il possibile 0-2. Nella ripresa Zizi cambia ancora e inserisce Nicola Piras per l’omonimo Alessandro. È la mossa che cambia volto alla gara, perché l’esterno si prende sulle spalle la squadra creando ed inventando per i compagni. Non passano neanche 10′ dal suo ingresso e i sardi trovano il pareggio: una gran palla di Piras pesca in area Grandulli e il numero 8 con un pallonetto supera il portiere. Il gol cambia i giochi e la Sicilia, che pareva in controllo, incassa. Al 20′ Virdis vince un contrasto dai 20 metri e appoggia ancora per Piras, ma Saitta ci mette la manona e salva tutto. E a 7 minuti dal 90′ è ancora Piras a trovare il sorpasso con una gran girata dal limite che colpisce la traversa ed entra in rete. È l’apoteosi per i sardi, e la mazzata finale per i ragazzi di Aiello che, pur non sfigurando affatto, si fanno sfuggire dalle mani una finale che, forse, pensavano di aver già conquistato. Ci ha pensato la Sardegna a ricordare che le partite vanno giocate fino all’ultimo secondo.

ALLIEVI

1° GIORNATA 23 MARZO 2013

 

UMBRIA — CPA TRENTO

3-1

SICILIA — LOMBARDIA

1-1
RETE — Adelfio  

 

2° GIORNATA 24 MARZO 2013

 

CPA TRENTO – BASILICATA

3-0

LOMBARDIA – -UMBRIA

4-2
   

 

3° GIORNATA 25 MARZO 2013

 

BASILICATA – LOMBARDIA

1-2

UMBRIA – SICILIA

1-2
RETI — Cozza – Duro  

 

4° GIORNATA 26 MARZO 2013

 

LOMBARDIA – CPA TRENTO

2-3

SICILIA – BASILICATA

1-0
RETE – Sciotto  

 

5° GIORNATA 27 MARZO 2013

 

BASILICATA – UMBRIA

2-2

CPA TRENTO – SICILIA

1-1
RETE —  Bonaccorso  

 

CLASSIFICA

SICILIA

8

LOMBARDIA

7

CPA TRENTO

7

UMBRIA

4

BASILICATA

1

 

SEMIFINALI

VENERDI’ 29 MARZO SARDEGNA – SICILIA  1-2
  LAZIO – CAMPANIA  2-2
     6-5 dcr

CPA TRENTO -SICILIA 1-1

RETI: 14′st Bonaccorso (S); 25′st Dal Fiume (T)
CPA TRENTO: Dezini, Alouani, Armani, Benoni (38′st Pojer), Callovini, Dal Fiume, El Afiya (36′ Chafouk O.), Iovene, Maldonado, Massignan (15′st Chafouk Y.), Ravanelli; a disp. Maffei, Avancini, Felicetti, Iori, Rosati; All. Visintini.
SICILIA: Lo Monaco, Gitto, Sciotto, Graziano, Scarano (1′st Gulì), Pirrotta, Perna, Bonaccorso, Convitto (28′st Cozza), Duro (1′st Giove; 42′st Chiazzese), Adelfio (1′st Fenech); a disp. Saitta, De Salvo, Di Venuto, Maltese; All. Aiello.
ARBITRO: Capai di Cagliari

Non sono mancate le emozioni nella sfida decisiva del girone tra CPA Trento e Sicilia. La spunta la squadra isolana che stacca il pass qualificazione e approda meritatamente in semifinale. Stefano Aiello, si affida, in avanti a Duro e Adelfio; il tecnico Visintin si presenta con un modulo spregiudicato con Callovini unica punta supportato sulla trequarti da Alouani, El Afiya e Iovene. Non c’è neanche il tempo dei preamboli che la squadra trentina si fa sotto: Ravanelli, da dentro l’area spara in alto. Nei primi minuti Trento fa la partita e si propone in avanti con insistenza, la Sicilia è più attendista e riparte in contropiede ma senza pungere. I ragazzi siciliani provano a tenere palla ed a creare trame di gioco: al 10′, Convitto semina il panico in area avversaria, poi chiude Massignan che, in scivolata libera. La gara è ad alta tensione, ma corretta in campo: i ventidue sentono l’importanza della posta in palio. Dopo due azioni pericolose per parte, Dal Fiume per i trentini che colpisce la traversa e Convitto per gli isolani che si fa parare il tiro, l’episodio chiave del primo tempo arriva al 31′: Sciotto atterra in area Alouani e l’arbitro decreta la massima punizione; dal dischetto Maldonado si fa ipnotizzare da Lo Monaco che para. Passa un minuto e i giallorossi confezionano un’azione da manuale: Adelfio costruisce sulla fascia destra un cross per Convitto che sfiora il palo. Ripresa sempre intensa e, al 14′, Bonaccorso da fuori area lascia partire un gran tiro che porta in vantaggio i siciliani. La reazione trentina non si fa attendere: al 25′ Maldonado a botta sicura prova un gran tiro e sulla corta respinta Dal Fiume insacca, da due passi. La rete che vale il pari mette le ali ai ragazzi di Visintin che si proiettano ancora in avanti con Iovene che mette alto. Nel finale è festa per i ragazzi isolano che centrano le semifinali.

 

SICILIA-BASILICATA 1-0
RETI: 28′pt Sciotto (S)
SICILIA: Saitta, Graziano, Sciotto, Bonaccorso, Di Salvo (1′st Pirrotta), Cozza (20′st Fenech), Duro(40′st Convitto), Perna, Giove (16′st Gitto), Di Venuto (8′st Maltese), Gulì (35′st Adelfio); a disp. Lo Monaco, Chiazzese, Convitto, Scarano; All. Aiello.
BASILICATA: Zaina, Laviola (1′st Appella), Faillace (27′st Tancredi), Fortunato, Martian, Moccia, Natiello, Meric, Sassone (1′st Di Matteo), Spera, Telesca; a disp. Grieco, Pietropinto, Rondinone, D’Andrea, Savino, Scelzo; All. Russo.
ARBITRO: Amico di Tortolì.

La Sicilia supera di misura la Basilicata e si candida ad essere protagonista del proprio girone. I siciliani hanno giocato una buona gara, condizionata dal forte vento che ha reso difficili i movimenti in campo; dall’altro la Basilicata, che ha lamentato parecchie assenze per infortunio, ha mostrato di essere un buon collettivo dimostrandosi avversario ostico per gli isolani. Per la cronaca nella prima mezzora non succede nulla, se si eccettua una punizione di Cozza, finita tra le braccia di Zaina. Gli equilibri si rompono al 28′: una punizione dal limite dello stesso Cozza, da destra, trova al centro Sciotto che svetta più alto di tutti e di testa mette in rete. La reazione lucana è sterile, anzi nel finale sono ancora i ragazzi di Stefano Aiello a rendersi pericolosi: al 40′, in chiusura, Giove inventa un assist per Di Venuto, che prova un rasoterra che si perde di poco a lato. Nella ripresa c’è la reazione lucana con una doppia conclusione partita dai piedi di Mercic: al 5′, Spera impegna Saitta che ribatte di piede, poi sulla corta respinta Appella non riesce ad essere pericoloso. La Sicilia è sempre intraprendente ma poco incisiva dalle parti di Zaina: al 36′è Perna ad andare vicino alla rete ma il suo tiro in diagonale è respinto da un difensore. Al triplice fischio finale è festa grande per i siciliani che agguantano in classifica la Lombardia.

 

UMBRIA-SICILIA 1-2

RETI: 4′pt Cozza (S), 7′pt Aquilini (U), 29′pt Duro (S).
UMBRIA: Scorteccia, Aquilini, Cimarelli (1′st Cherubini), Ciurnelli, Gennari, Iacomelli, Marcucci, Minelli (20′pt Carletti), Rizzi (1′st Gaggioli), Tadi (19′st Scopetti), Vecchi (37′st Barbabianca); All. Giogli.
SICILIA: Lo Monaco, Adelfio (18′st Gulì), Bonaccorso, Convitto (15′st Maltese), Cozza (12′st Fenech), Duro, Giove, Graziano, Perna (40′st Chiazzese), Pirrotta (21′st Gitto), Sciotto. Allenatore: Aiello.
ARBITRO: Ortu di Cagliari.

Gara emozionante quella disputata al Lixius di Lanusei in una mattinata caratterizzata dalle basse temperature. La Sicilia esce dal campo vincitrice, avendo superato gli umbri per 2-1. Meglio gli isolani nella prima frazione di gara, nella ripresa buon avvio della squadra di Giogli con il gol del pari, poi i siciliani prendono di nuovo le distanze, legittimando solo nel finale il successo. La Sicilia colpisce a freddo a inizio partita: al 4′ passa subito in vantaggio grazie a un gran fendente dal limite di Cozza che non lascia scampo a Scorteccia. La risposta dell’Umbria è affidata ai piedi di Tadi, con il palo a negargli la gioia del gol. Al 9′ ancora Sicilia con Cozza, che si accentra e scarica dalla distanza, senza inquadrare lo specchio della porta. Al 13′ Umbria pericolosa con Gennari, ma ci vuole la prontezza di riflesso di Lo Monaco per allontanare in angolo. Al 21′ punizione calciata da Iacomelli con palla alta sopra la traversa. Occasione al 22′ per l’Umbria con Vecchi che, ben imbeccato da Iacomelli, con un diagonale rasoterra spedisce a lato. Al 24′ provvidenziale Scorteccia sulla gran botta di Convitto. Al 36′ ancora Sicilia con Bonaccorso, ma è bravo il numero uno umbro a far sua la sfera in due tempi. La Sicilia va dunque al riposo in vantaggio. Nella ripresa l’Umbria agguanta il pari al 7′ direttamente su punizione con Aquilini, che spiazza Lo Monaco. Prendono campo i ragazzi di Giogli: cross di Gaggioli per Tadi, che da due passi conclude di poco alto sopra la traversa. Al 22′ brivido per la porta umbra con Bonaccorso che su calcio piazzato costringe ancora una volta Scorteccia a volare per allontanare in angolo. Al 25′ non è da meno il portiere della Sicilia, Lo Monaco, sulla punizione calciata da Aquilini. Al 29′ Sicilia di nuovo in vantaggio: punizione del neo entrato Fenech, in area Duro d’esterno destro spiazza l’estremo difensore umbro.

 

SICILIA-LOMBARDIA 1-1

Lombardia:Deidda,Arsov,Bardi(72°Celori),Benteley,Cataldo(77°Crociati),Cesana(46°Romanini),Mantelli(70°Galtarossa),Mazzucchi(46°Plodari),Moretti,Nufi,Venturiero.Allenatore:Parati
Sicilia:Saitta,Bonaccorso,Convitto,Cozza(66°Maltese),Giove,Gitto,Graziano,Guli(50°Adelfio),Perna,,Pirrotta,Sciotto.Allenatore:Aiello.
Reti:50°Romanini,53°Adelfio

La seconda partita in programma in mattinata sul sintetico di Bilicoe vede sfidarsi la categoria Allievi. Si parte subito alla grande con un palo colpito da Mazzucchi  e subito dopo con una parata non facile da parte del portiere siciliano Saitta. Cataldo al 23° spara alto da buona posizione. E’un monologo lombardo ancora con le conclusioni di Cesana(2 volte). Il primo tempo si chiude a reti inviolate. Ad inizio secondo tempo subito una conclusione alta di Cozza per la Sicilia. Sempre per i siciliani sfiora il gol Giove,uno dei migliori per i siciliani. Deidda si deve superare su una conclusione ravvicinata del solito Giove. Al 50°passa la Lombardia con il neo entrato Romanini che  di testa insacca. La gioia dura poco in quanto ristabilisce la parità ancora un nuovo entrato,Adelfio,che approfitta di una disattenzione difensiva. Ancora protagonista il portiere lombardo al 58°e al 60°. Va vicino al raddoppio la Lombardia con Galtarossa e ancora con Romanini. Partita che si fa spigolosa e fioccano le ammonizioni. Ultima emozione allo scadere con uno strepitoso intervento del portiere siciliano. Pareggio giusto,buona la direzione del direttore di gara.

Applausi comunque ai Giovanissimi che escono dal Torneo con una vittoria su un volenteroso Trento firmata dalle reti di Buono e Musarra. 

GIOVANISSIMI

1° GIORNATA 23 MARZO 2013

 

UMBRIA — CPA TRENTO

3-2

SICILIA — LOMBARDIA

2-3
RETI — Abbate — Carollo  

 

2° GIORNATA 24 MARZO 2013

 

CPA TRENTO – BASILICATA

1-2

LOMBARDIA – -UMBRIA

2-1

 

3° GIORNATA 25 MARZO 2013

 

BASILICATA – LOMBARDIA

1-0

UMBRIA – SICILIA

2-1
RETE — Abbate  

 

4° GIORNATA 26 MARZO 2013

 

LOMBARDIA – CPA TRENTO

1-1

SICILIA – BASILICATA

5-0
RETI — Musarra 2 — Di Filippa rig. — Bordonaro 2  

 

5° GIORNATA 27 MARZO 2013

 

BASILICATA – UMBRIA

0-4

CPA TRENTO – SICILIA

0-2
RETI — Buono – Musarra  

 

CLASSIFICA

UMBRIA

9

LOMBARDIA

7

SICILIA

6

BASILICATA

6

CPA TRENTO

1

 

CPA TRENTO-SICILIA 0-2

RETI: 24′ Buono, 28′st Musarra
CPA TRENTO: Bisoffi, Barison (5′st Defranceshi), Carpi, Garcia (29′st Osmani), Marinchel, Mutinelli, Odorizzi (9′st Feller), Pola (1′st Devai), Sabatino (1′st Rota), Scremin, Torboli (19′st Deimichei); a disp. Turtarov, Leoni, Ortolani; All. Grandi
SICILIA: Guddo, Vitale (20′st Cinà), Quattrocchi, Di Filippa, Carollo, Ferraù (7′st Musmeci), Bossa (14′st Abbate), Incatasciato (9′st Latina), Bordonaro (1′st Selvaggio), Buono, Vilardo (1′st Musarra); a disp. Alabiso, Abbate, Biancola, Cinà, Latina, Rosselli; All. Rizzo.
ARBITRO: Ortu di Cagliari

L’ultima gara del girone C finisce con la platonica vittoria della Sicilia che supera un volenteroso e dinamico Trento. Le due squadre ormai eliminate matematicamente hanno comunque regalato sprazzi di buon calcio. Più intraprendenti i siciliani che hanno sfiorato la marcatura in più occasioni: prima con Di Filippa e, poi, con Buono. Ma è proprio l’attaccante isolano che, al 24′ ha spezzato l’incantesimo ed ha battuto, complice una distrazione difensiva, il portiere Bisoffi. Gli isolani sulle ali dell’entusiasmo vanno vicini al raddoppio con Vilardo. I trentini si vedono dalle parti di Guddo per ben due volte: con Mutinelli, che di testa non fa male, e con Torboli che mette di poco fuori. La ripresa si apre con una azione per parte: all’incursione in area di Torboli che si perde alta, risponde Buono che colpisce la traversa, per gli isolani. La volenterosa squadra trentina prova una timida reazione ma senza esito. Nel finale di gara ci pensa Musarra a chiude definitivamente i conti con un destro da dentro l’area.

 

UMBRIA-SICILIA 2-1

RETI: 10′ pt Abbate (S), 3′st Bertini (U), 24′st Cianchetta (U)
UMBRIA: Spiccia, Armillei (8′st Boutzanar), Berno, Bertini, Cecchetti, Cianchetta, De Iluliis (30′st Paradisi), Marchi, Marri, (14′st Agnissan) Massarucci (27′st Ciabatta), Rocchi (25′st Damiano). All. Parbuoni
SICILIA: Alabiso, Abbate, Biancola, Bossa, Buono, Carollo, Di Filippa, Ferrau’ (5′st Selavaggio), Incatasciato (31′st Latina), Musarra, Vitale. All. Rizzo
ARBITRO: Bastianelli di Tortolì
I giovanissimi dell’Umbria tornano ad assaporare la vittoria contro la Sicilia. I ragazzi di Parbuoni vincono in rimonta 2-1, dopo un primo tempo in cui si sono fatti mettere sotto, nella ripresa hanno trovato il gol del pari, hanno preso coraggio, riuscendo a prevalere sugli isolani, nettamente calati alla distanza. Partono meglio i siciliani infatti che subito nei primi minuti pressano, con Musarra che in ben due occasioni mette i brividi al portiere umbro. All’8′ ci prova anche Biancola di testa, con la palla di poco alta. Un minuto ancora Musarra, che in piena area non riesce ad arrivare sul pallone che si spegne sul fondo. Al 10′ passano in vantaggio proprio i siciliani con Abbate, che s’invola a rete trafiggendo imparabilmente Spiccia. Al 20′ l’Umbria si fa vedere con De Iluliis che di testa la spizza, facile preda di Alabisio. La Sicilia va al riposo in vantaggio. Nella ripresa l’ Umbria inizia con un’altra verve tanto che al 3′ trova il gol del pari con Bertini, bravo ad entrare in area e a trafiggere il numero uno avversario. Al 10′ ancora Umbria, ma il colpo di testa del neo entrato Boutzanar finisce a lato. E’ tutta un’altra partita rispetto al primo tempo, con l’Umbria a gestire la manovra e ad avere in mano il pallino del gioco. Musarra al 17′ conclude in bocca al portiere umbro. Al 22′ bello slalom di Boutzanar che salta due avversari in area e mette al centro, ma nessuno dei compagni raccoglie l’invito. Al 24′ l’Umbria trova il meritato vantaggio con Cianchetta, che approfitta della ribattuta sul palo colpito da Bertini e mette in fondo al sacco. Dopo aver ribaltato il risultato rischia grosso l’Umbria, ma è provvidenziale Spiccia a chiudere la saracinesca su Bossa.

 

BASILICATA-SICILIA 0-5
RETI: Musarra (S) al 2′ e al 24′ pt, Di Filippa al 15′st su rigore, Bordonaro al 18′ e al 36′st
SICILIA: Alabiso (27′ st Guddo), Quatrocchi, Di Filippa, Carollo, Biancola (23′st Vitale), Bordonaro, Latina (21′st Selvaggio), Musmeci (30′st Ferraù), Buono,Rosselli (4′st Vilardo), Musarra (1′st Abbate). ( Bossa, Incatasciato). All. Rizzo
BASILICATA: Tortorella, Claps, Di Giulio (1′st Caporusso), Ferrara (20′st Caggiano), Fraccalvieri, Franculli (13′st Persiani),Lacertosa , Larocca (13′st Grieco), Laviano (1′st Carlomagno), Romaniello (1′st Virgallito), Taccardi (13′st Palladino). (Calabrese, Morando) All. Caivano
ARBITRO: Pillone di Cagliari
NOTE: angoli: 1-1

La Sicilia travolge la Basilicata e riscatta la doppia sconfitta subita contro Lombardia e Umbria. Passo falso dei lucani dopo la doppia vittoria contro Trentino e Lombardia. Il CT Caivano lascia in panchina il bomber Caporusso dando spazio in avanti a Claps, mentre Rizzo si affida in avanti al solo Musarra. Ed è proprio quest’ultimo, dopo appena due minuti di gioco, a portare in vantaggio la propria squadra con un gran destro che si insacca alle spalle di Tortorella. Al 13′ ci riprova, ma il portiere lucano para in due tempi. La Basilicata stenta a organizzare trame di gioco e la Sicilia ne approfitta segnando la rete del raddoppio con il solito Musarra che, al 24′, firma la sua personale doppietta. Poco dopo è Claps a farsi vivo dalle parti di Alabiso, ma la sua conclusione termina alta. La prima frazione di gioco termina con una conclusione di Carollo parata da Tortorella. Nella ripresa Caivano tenta di recuperare lo svantaggio mettendo in campo forze fresche, ma il tema della gara non cambia. E’ la Sicilia, infatti, a segnare , al quarto d’ora, la terza rete con Di Filippa che trasforma un rigore concesso per fallo in area di Persiani su Buono. Tre minuti dopo la formazione di Rizzo serve il poker di reti con Bordonaro. La Basilicata cede, oltre che sul piano fisico, anche su quello mentale. In pieno recupero Bordonaro fissa il risultato sul 5-0 per la Sicilia. Al termine della gara contro la Sicilia il CT della Rappresentativa Giovanissimi ha rilasciato la seguente dichiarazione: ” E’ andato tutto male. Abbiamo pagato a caro prezzo lo sforzo fisico profuso nelle due gare precedenti e, mentalmente siamo entrati in campo scarichi. Questo senza voler nulla togliere al valore della Sicilia che si è aggiudicata la gara meritatamente. Adesso dobbiamo archiviare subito questa sconfitta e concentrarci sull’ultima gara in programma contro l’Umbria. Il nostro destino si deciderà proprio in questo match”.

 

LOMBARDIA-SICILIA 3-2

LOMBARDIA: Zito, Lo CascioD,Lo CascioM,Magistrelli,Porta,Nicolosi(17′st Groe),Rocco (22st Zainaghi),Vernocchi (24′st Bellotti),Albrici (19′st Ferrao), Bramante, Sirigatti (12′st Mastroianni). Allenatore:Cassotti.
SICILIA: Alabiso, Biancola, Bossa, Buono, Carollo, Di Filippa, Incatasciato, Musarra, Musmeci(13′pt Latina),Quattrocchi, Selvaggio (10′st Abbate). Allenatore: Rizzo.
Reti: 13′ Bramante, 20′ Sirigatti,52′ Carollo, 57′ Abbate, 65′ Bellotti.
ARBITRO: Madeddo (Ozi)

Villagrande. Al comunale Bilicoe si inaugura il Torneo delle Regioni con la sfida tra i giovanissimi della Lombardia e i pari età della Sicilia. Partita divertente sin dalle prime battute,con le due squadre che mostrano di sapere giocare bene al calcio,nonostante la giovane età dei 22 in campo. Subito emozioni. Passa subito la Lombardia grazie ad un calcio di rigore siglato da Bramante che spiazza Alabiso. La Sicilia è stordita e al 20°subisce il raddoppio. Questa volta è Sirigatti a trafiggere l’incolpevole portiere dei siciliani. Nella ripresa inizia la rimonta dei siculi che accorciano le distanze con Carollo e addirittura pareggia poco più tardi con il neo entrato Abbate. La Lombardia non demorde e si vede annullare un gol di Vernocchi per fuorigioco. Quando ormai si pensava ad un pareggio,ecco arrivare allo scadere il gol di Bellotti. Ottima la direzione di gara del Sig.Madeddu della sezione di Ozieri.

 

 

Preparazione.

Ultimo test delle Rappresentative Regionali di Giovanissimi e Allievi in vista del 52° torneo delle Regioni,che avrà svolgimento in Sardegna, dal 22 al 30 marzo 2013. Un test impegnativo contro le squadre pari età del Cantera Ribolla. I Giovanissimi in campo oggi contro l’attuale capolista dei Regionali del girone B, vincono l’incontro per 2-0. Partono bene i ragazzi della Rappresentativa, e nei primi minuti con un tiro piazzato dal limite, mettono in difficoltà il portiere del Cantera Ribolla, Talluto, che para in due tempi. Il gol arriva nella metà del tempo, azione che parte da Bossa, assist per Cinà, che beffa il portiere avversario in uscita. Il Cantera Ribolla risponde con un tiro da trenta metri di Mucera, che para facile Alabiso. Capovolgimento di gioco ed è la Rappresentativa che prova dal limite con Selvaggio, ma para bene Talluto. Nei minuti finali da azione di calcio d’angolo Failla prova il tiro di poco alto. Secondo tempo con gioco blando, al 20° prova la Rappresentativa con Rosselli con una punizione dal limite poco alta sulla traversa. Risponde il Cantera Ribolla con un calcio di punizione dal limite ma trova pronto alla parata il bravo giovanissimo classe 99 Guddo. Nuova punizione per il Cantera Ribolla in posizione centrale e dal limitre, sempre Esposito al tiro e sempre Guddo pronto alla sicura presa. Il raddoppio su rigore per atterramento in area di Latina, trasforma  per il 2-0 definitivo Di Filippa. Gara tutto sommato equilibrata, giocata a centrocampo con poche vere occasioni da rete,dove ha visto prevalere nella Rappresentativa,maggiormente i singoli.

La gara tra gli Allievi è combattuta, e i ragazzi del Cantera Ribolla sono più vivaci degli avversari e già dal primo minuto, il primo tiro in porta lo effettua Morana di poco a lato. La Rappresentativa si fa vedere con un traversone di Sciotto, con colpo di testa senza esito di Di Venuto. Nuovamente Morana ci riprova qualche minuto dopo con un tiro dal limite di poco a lato. Bravo La Mattina, il portiere del Cantera Ribolla, a parare il tiro in corsa di Convitto, e si esalta poco dopo da azione di Di Venuto con un passaggio filtrante per Gulì, che para il forte tiro centrale. La Rappresentativa chiude il tempo nella metà campo degli avversari, e trova il gol del vantaggio con Giove, con una serpentina da tre quarti campo, fa fuori tre avversari e dal limite piazza la palla all’angolino alto dove nulla può La Mattina. Raddoppio, da azione centrale riceve Convitto che dal limite dell’area grande trova il 2-0. Secondo tempo il Cantera Ribolla ci prova con Buonocore con un tiro che il portiere avversario blocca e da azione successiva nasce il terzo gol della Rappresentativa con Perna che entra palla al piede in area e batte il portiere La Mattina. Arriva anche il quarto gol, con un tiro di Maltese teso verso la porta avversaria, ribattuto da un difensore, trova pronto e lesto Adelfio che mette dentro. Gioco organizzato della Rappresentativa con buone trame, con i ragazzi che si trovano facilmente, con facilità di andare in rete, buona la prova del Cantera Ribolla, soprattutto nella prima parte del tempo iniziale.

Clicca + volte sulla prima foto.

rappr 1 rappr 2 rappr 3 rappr 4 rappr 5 rappr 6 rappr 7 rappr 8 rappr 9 rappr 10 rappr 11 rappr 12 rappr 13 rappr 14 rappr 15 rappr 16 rappr 17 rappr 18 rappr 19 rappr 21 rappr 22 rappr 23 rappr 24 guddo rappr 25 rappr 26 rappr 27 rappr 28 rappr 29 rappr 30 rappr 31 rappr 32 rappr 33 rappr 34 rappr 35 rappr 36 rappr 37 rappr 38 rappr 40 rappr 41 rappr 42 rappr 43 rappr 44 rappr 45 rappr 46 rappr 47 rappr 48 rappr 49 rappr 50 rappr 51 rappr 52 rappr 53 rappr giovanissimi

 

Il Comitato Regionale ha diramato la lista dei calciatori convocati per la partecipazione alla manifestazione in oggetto, che avrà svolgimento in Sardegna, dal 22 al 30 marzo 2013.

I convocati dovranno trovarsi:

- mercoledì 20 Marzo 2013 ore 14,15 (Giovanissimi) e ore 16,00 (Allievi)  presso il Campo “Ribolla” di Palermo, viale Leonardo Da Vinci 639. 

RAPPRESENTATIVA SICILIANA GIOVANISSIMI

 

SOCIETA’

NOME E COGNOME

CITTA’ DI TRAPANI ABBATE DAVIDE — – ROSSELLI GIAMPIERO
RAGUSA CALCIO ALABISO GIUSEPPE
ATHENA BIANCOLA VITTORIO DAVID — – MUSMECI GABRIEL
HELLENIKA BORDONARO ANDREA
ACR MESSINA BOSSA FABIO
PANTANELLI SPORT BUONO KEVIN — – DI FILIPPA VINCENZO — – LATINA LUCIANO
CALCIO SICILIA CAROLLO DARIO — – QUATTROCCHI ANDREA – — VITALE FABRIZIO
EUROCALCETTO CINA’ ALFONSO — – SELVAGGIO GIUSEPPE
CITTA’ DI MESSINA FERRAU SALVATORE
SPORT.V.TOMMASO NATALE GUDDO SAMUELE
MODICA AIRONE INCATASCIATO SALVATORE
AVERNA MUSARRA GIUSEPPE — – VILARDO FILIPPO

 

RAPPRESENTATIVA SICILIANA ALLIEVI

 

SOCIETA’

NOME E COGNOME

ATLETICO BAGHERIA ADELFIO CRISTIANO
JUNIOR ACIREALE BONACCORSO AGATINO
FINCANTIERI CHIAZZESE ROSARIO
SPORT MARSALA 1912 CONVITTO ROBERTO
PRO CATANIA COZZA WALTER
CITTA’ DI MESSINA DE SALVO MARCO
CATANIA 80 DI VENUTO FRANCESCO
PANORMUS DURO GIUSEPPE — – PIRROTTA MARCO
SPORT.V.TOMMASO NATALE FENECH MARCO
ACR MESSINA GIOVE GIUSEPPE — – GITTO FRANCESCO — – SCIOTTO FRANCESCO
JUVENILIA GRAZIANO FRANCESCO
CALCIO SICILIA GULI’ GIUSEPPE
TAORMINA LO MONACO ANTONINO
ADELKAM MALTESE SALVATORE
ATLETICO GELA PERNA STEFANO ANTONIO
LA MERIDIANA SAITTA SALVATORE MORENO
PANTANELLI SPORT SCARANO GIANLUCA

 

STAFF TECNICO e DIRIGENZIALE DELLE RAPPRESENTATIVE

 

Dirigente Responsabile                                  Francesco Nucatola

Medico                                                           Angelo Calabretta

Fisioterapista                                                 Antonino Virga

Accompagnat. e Resp. Materiale Sportivo   Biagio D’Angelo

Selezionatore Allievi                                      Stefano Aiello

Selezionatore Giovanissimi                           Gaetano Rizzo

 

I convocati dovranno trovarsi:

- mercoledì 20 Marzo 2013 ore 14,15 (Giovanissimi) e ore 16,00 (Allievi)  presso il Campo “Ribolla” di Palermo, viale Leonardo Da Vinci 639. 

 

I calciatori dovranno essere muniti di

-idoneo documento di riconoscimento personale

-tessera F.I.G.C.

-parastinchi regolamentari

-scarpe da gioco per campi erbosi (sintetica e naturale) e di terra

-scarpe tipo tennis

rappresentativa-giov-reg..

Commenta!


« »

Entra nella community!